brucellosi grazzanise salvini

Grazzanise: Salvini incontra gli allevatori bufalini casertani

Redazione Informare 26/08/2022
Updated 2022/08/26 at 9:19 AM
2 Minuti per la lettura

La prima tappa di Matteo Salvini in provincia di Caserta, che ha aperto la campagna elettorale al Sud, è stata a Grazzanise. Qui, accompagnato dal capogruppo della Lega in Regione Gianpiero Zinzi, ha pranzato in agriturismo e ha incontrato gli allevatori casertani, da mesi in lotta con la Regione contro il piano anti brucellosi.

Le parole di Salvini sulla situazione del comparto

Nel suo intervento sul palco di Grazzanise, il leader della Lega ha esordito dicendo che “l’uomo è ciò che mangia, se mangia bene viene su un uomo perbene, se mangia schifezze viene su una schifezza”. Salvini ha evidenziato come sia paradossale che, dopo l’abbattimento di 140mila bestie, c’è stato un incremento del problema. “Evidentemente c’è qualcuno che ci guadagna, dobbiamo aiutare le aziende che stanno resistendo“.
Il leader del Carroccio, inoltre, ha auspicato che prossimamente Grazzanise diventi tappa elettorale anche per gli altri leader, perché “è un problema che riguarda tutti, il latte di bufala non è né di destra né di sinistra”.
Per quanto riguarda De Luca, “è sconcertante che da 229 giorni non vi incontri: almeno una riunione. Io tanto prima o poi con De Luca mi incontro“.

 Gli altri temi trattati

Riguardo alla flat tax, Matteo Salvini ha detto che “quello che già oggi è un vantaggio per 2 milioni di partite iva, noi vorremmo estenderlo alle famiglie, ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, partendo da chi ha un reddito più basso fino a un massimo di 70mila euro”.
Per quanto riguarda l’aumento del costo dell’energia, ha detto che “il problema è che la metà dei soldi del Pnrr, con i costi dell’energia e di materie prime aumentati, non si spendono”. I soldi del Pnrr vanno spesi entro il 2026, ma “con la burocrazia che c’è adesso in nessuna zona d’Italia spendi tutti i soldi entro il 2026”.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.