informareonline-Gp-Olanda

GP Olanda: è ancora Verstappen il più veloce

Rossella Schender 03/09/2022
Updated 2022/09/03 at 4:51 PM
4 Minuti per la lettura

È con l’ufficialità di Oscar Piastri in McLaren che si è inaugurato questo weekend di Formula 1. Nella dichiarata battaglia legale da parte dell’Alpine nei confronti del giovane pilota australiano, alla fine a spuntarla sarà proprio quest’ultimo. Non sembra esserci mai stato un vero e proprio contratto vincolante per il campione del mondo in carica di Formula 2; sarà dunque lui a prendere il posto di Daniel Ricciardo al fianco di Lando Norris la prossima stagione. In un weekend di novità e futuri ancora in bilico, la certezza resta Max Verstappen in pole position.

Q1: notte fonda per Daniel Ricciardo

Davanti alla bolgia orange continuano i problemi di Daniel Ricciardo. Il pilota numero 3 della McLaren continua a sprofondare in un mare di incertezze e pessime prestazioni. Il futuro ancora in bilico sembra giocare un ruolo importantissimo sul rendimento in pista del pilota australiano, troppo distante dalle prestazioni del compagno di scuderia Lando Norris. Notte fonda dunque per il numero 3, che questi piazzamenti siano un chiaro segno per un futuro sempre più lontano dalla Formula 1?

Replicando la prestazione dello scorso weekend anche Valtteri Bottas si è trovato nuovamente escluso dalla sessione di Q2. Surclassato dal compagno di squadra in costante crescita, non sono tempi semplici questi per il numero 77 dell’Alfa Romeo. A far compagnia ai due Magnussen, ancora Sebastian Vettel e Nicholas Latifi.

Q2: Gasly fuori, siamo alle solite

Non ci sono state particolari sorprese nella sessione di Q2. Mentre Max Verstappen, con un solo tentativo, ha volato sul circuito di Zandvoort, tra gli esclusi figurano sempre gli stessi nomi. Nulla ha potuto infatti Pierre Gasly contro la velocità delle altre monoposto della griglia. Al pilota francese sembra riservato lo stesso destino di Daniel Ricciardo: quello di eterno insoddisfatto. Con l’AlphaTauri si son trovate escluse anche le due Alpine oltre che Zhou e Alexander Albon.

Q3: la pole è di Super Max 

Mentre son nati problemi per la monoposto di Lance Stroll, che non ha mai preso parte alla sessione, il Q3 è iniziato con una serie di botta e risposta con Leclerc protagonista di un giro secco pazzesco al primo tentativo. Ma la furia incontrollabile di Max Verstappen alla guida di una super RedBull ha imposto però al monegasco solo la seconda posizione sulla griglia di partenza di domani. A chiudere con po’ d’anticipo la sessione è stata la bandiera rossa causata da Sergio Perez. Finendo fuori pista il pilota messicano ha proibito alle due Mercedes, in dirittura d’arrivo sul traguardo, di migliorarsi. Sarà dunque Max Verstappen a partire, per il secondo anno di fila, dalla pole sul circuito casalingo di Zandvoort.

La griglia di partenza

In condizioni decisamente migliori rispetto allo scorso weekend le Ferrari potrebbero attaccare sin da subito la monoposto numero 1 di Verstappen. È assolutamente da non perdere dunque il Gran Premio di domani in programma alle 15:00.

Questa la griglia di partenza: Verstappen, Leclerc, Sainz, Hailton, Perez, Russell, Norris, Schumacher, Tsunoda e Lance Stroll a chiudere la Top 10. Nelle retrovie ci saranno invece Pierre Gasly, Ocon, Alonso, Zhou, Albon, Bottas, Magnussen, Ricciardo, Vettel e Nicholas Latifi.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.