GP Monza: Bottas domina le qualifiche

47
informareonlie-gp-monza-bottas-domina-le-qualifiche
Pubblicità

È Bottas a spuntarla il venerdì nel corso delle qualifiche e a conquistare la prima posizione in griglia di partenza nella Sprint Qualyfing (leggi anche: https://informareonline.com/arriva-la-sprint-race-nel-weekend-di-silverstone/). Protagonista delle principali novità di mercato dell’ultima settimana – lascerà la Mercedes in favore dell’Alfa Romeo –, il pilota finlandese ottiene la pole position nel Tempio della Velocità, staccando il suo compagno di squadra di +0.096 secondi. Nonostante ciò, indipendentemente dal risultato, essendo stata installata la quarta power unit sulla 77 del team tedesco, il pilota sarà comunque costretto a partire dal fondo della griglia domenica.

Su questa pista non brilla come in Olanda il leader del mondiale Max Verstappen, che si qualifica alle spalle delle due frecce d’argento con una differenza di quattro decimi. Limita i danni di una Red Bull consapevole di partire con un lieve svantaggio rispetto alla Mercedes. Deludente, al contrario, il suo compagno di scuderia Sergio Perez, che chiude il Q3 in nona posizione.

Pubblicità

Opaca la prestazione delle Ferrari, che arrivano al Gran Premio di casa con una macchina difficile da gestire per i piloti. Chiudono in settima e ottava posizione con Carlos Sainz davanti a Charles Leclerc.

Sprint Qualyfing

Partenza pessima per Lewis Hamilton, durante la Sprint Qualyfing di quest’oggi, che resta bloccato nel traffico delle McLaren e scala in quinta posizione davanti a Charles Leclerc. Durante il primo giro però è subito bandiera gialla: Pierre Gasly si rende protagonista di un contatto con la McLaren di Ricciardo finendo poi dritto nelle barriere.

Il weekend italiano sembra sorridere alla McLaren: il loro ottimo passo permette sia a Ricciardo che Norris di guadagnare posizioni. È il pilota australiano a stupire più di tutti posizionandosi alle spalle di Max Verstappen. L’olandese numero 33 della RedBull conquista la pole e due punti sul rivale britannico.

L’errore di Gasly e la penalità da scontare di Valtteri Bottas, che lo spedisce sul fondo della griglia di partenza, permettono alle Ferrari di Leclerc e Sainz di raggiungere l’obiettivo preannunciato da Binotto: la terza fila in griglia di partenza.

Non ci resta che attendere lo spegnimento dei semafori, in programma domani alle 15, che vedrà i piloti schierarsi in questo modo: Verstappen, Ricciardo, Norris, Hamilton, Leclerc, Sainz, Giovinazzi, Perez, Stroll, Alonso, Vettel, Ocon, Latifi, Russell, Tzunoda, Mazepin, Kubica, Schumacher e, a concludere, Gasly e Bottas.

di Silvia De Martino Rossella Schender

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità