informareonline-gp-emilia-romagna-bene-le-ferrari-ma-e-verstappen-a-vincere-la-sprint

GP Emilia Romagna: bene le Ferrari ma è Verstappen a vincere la Sprint

Rossella Schender 23/04/2022
Updated 2022/04/23 at 6:02 PM
5 Minuti per la lettura

Animando questo sabato pomeriggio la prima Sprint Race dell’anno si è appena conclusa. 100 km e 21 giri hanno impegnato i piloti nella minigara integrativa decisiva per il piazzamento in griglia di domani. I risultati in casa Ferrari son stati tutto sommato soddisfacenti, ma il punteggio pieno è della RedBull.

La partenza

L’ottimo spunto di Charles Leclerc ha esaltato le centinaia di Tifosi presenti sugli spalti dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Bruciando i tempi di Verstappen il monegasco si è posto alla guida di questa Sprint costruendo sin da subito un distacco importante. Ma il caos è ritornato presto ad abbattersi sul circuito romagnolo: un contatto tra l’AlphaTauri di Pierre Gasly e l’Alfa Romeo di Zhou Guanyu ha chiamato in causa la Safety Car. Zhou, finito fuoripista, è stato costretto al ritiro mentre per Gasly è bastato un pit-stop per la sostituzione dello pneumatico forato.

La super Sprint di Sainz

Finito il regime di Safety Car per Carlos Sainz è stato tempo di costruire la sua rimonta. Dopo il deludente avvio del weekend di ieri per il madrileno la prerogativa era costruire una gara pressoché perfetta e, soprattutto, risalire in griglia. Giro dopo giro il pilota spagnolo, partito in decima posizione, ha operato dei perfetti sorpassi andando ad agguantare la quarta posizione con estrema facilità. Tornato dunque secondo nella classifica del mondiale piloti e piazzatosi in seconda fila in griglia in vista del Gran Premio di domani è stato tempo per Sainz di tirare un sospiro di sollievo.

Oggi è stata una bella rimonta. Non credo potessi fare di meglio, l’importante era mettersi in lotta per domani al fianco delle RedBull. È stata forse più semplice di quanto mi aspettassi, le macchine di quest’anno agevolano i sorpassi ed è molto meglio così. Sto provando modi diversi di guidare la macchina anche in curva per trovare il giusto bilancio per guidare questa monoposto.” Queste le dichiarazioni di Sainz, finalmente sereno in questo weekend italiano.

Inciampano le McLaren

Dopo l’ottima prestazione nelle qualifiche di ieri, sono inciampate le due McLaren. Gli ottimi stacchi frizione operati in partenza non sono, a lungo andare, serviti a Lando Norris e Daniel Ricciardo. La prestazione dell’australiano è stata di lunga superiore rispetto a quella del giovane pilota inglese che ha perso posizioni cedendole prima a uno strepitoso Sergio Perez e poi a un super Carlos Sainz, slittando così solo in quinta posizione. Domani dunque terza fila per le due motorizzate Mercedes, comunque pronte a battagliare nel Gran Premio.

Il sorpasso di Super Max

20 giri di dominio non sono bastati a Charles Leclerc per portare a casa il punteggio pieno. Ritrovandosi, ancora una volta, a dover battagliare con la RedBull di Verstappen questa volta Leclerc è inciampato complice anche il graining agli pneumatici anteriori. Il merito però va all’incredibile talento del Campione del Mondo in carica resosi protagonista di uno spettacolare sorpasso proprio nell’ultimo giro che gli è valso la vittoria di questa prima Sprint Race, otto punti di bottino da aggiungere alla rincorsa proprio del rivale monegasco e la conferma della Pole per la gara di domani.

La griglia di partenza di domani

La griglia di partenza di domani si presenterà dunque con le prime due file occupate ad alternanza dalle RedBull e dalle Ferrari, seguite dalle due McLaren l’una di fianco all’altra. In quarta fila due piloti che quest’anno stanno dando prova di meritare ampiamente un posto all’interno del Circus della massima serie: Valtteri Bottas e Kevin Magnussen, scatenati alla guida delle loro monoposto. A concludere la top10 Fernando Alonso e Mick Schumacher, un piacere trovare il piccolo Schumi così avanti in griglia. Le parti basse della griglia ospiteranno invece Russell, Tsunoda, Vettel, Hamilton, Stroll, Ocon, Gasly, Albon, Latifi e Zhou.

La classifica dei punti conquistati

Verstappen 8; Leclerc 7; Perez 6; Sainz 5; Norris 4; Ricciardo 3; Bottas 2; Magnussen 1.

Non ci resta che aspettare lo spegnimento dei semafori previsto per le 15 in punto all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *