GP Austria: Max Verstappen vince la seconda Sprint Race!

76
informareonline-gp-austria-max-verstappen-vince-la-seconda-sprint-race
Pubblicità

L’assist ottenuto con la penalizzazione di Sergio Perez non è stato sfruttato a pieno dalla Ferrari. I due piloti di rosso vestiti, troppo impegnati in una lotta interna, hanno lasciato strada facile al numero 1 della RedBull. Dunque non è mai veramente iniziata la sfida sul circuito austriaco per la seconda Sprint Race di questa scoppiettante stagione di Formula 1. Max Verstappen ha comodamente dominato i 24 giri – 23 effettivi, per il forfait di Alonso – a disposizione per la mini gara integrativa, tenendo a bada anche il breve picco di coraggio di Carlos Sainz. Il giovane pilota olandese continua a macinare punti, oltre che vittorie. È il caso che il team di Maranello inizi a pensare seriamente sul da farsi.

Che rimonta Checo!

Dopo il caos delle qualifiche di ieri, si è arrivati a un verdetto. L’investigazione che vedeva coinvolta la monoposto di Sergio Perez ha dato i suoi esiti imponendo al pilota messicano di scattare in 13esima posizione per questa Sprint. Perez, reo di aver superato il track limits agli sgoccioli del Q2, ha visto tutti i tempi registrati durante l’ingiusta partecipazione al Q3 cancellati. Horner e i suoi speravano in una penalità di solo qualche posizione sulla griglia di partenza di quest’oggi, ma così non è stato. Non dandosi per vinto Checo Perez, dalla settima fila, ha subito premuto il piede sull’acceleratore operando degli ottimi sorpassi. La sua super rimonta si è conclusa alle spalle di George Russell, in quinta posizione.

Pubblicità

I problemi di Spielberg

Non sono mancati, come accennato nell’introduzione, i problemi sul circuito di Spielberg. Dopo gli incidenti che ieri hanno coinvolto le due frecce argento, quest’oggi è toccato a Fernando Alonso. Il pilota asturiano non ha mai veramente preso parte a questa Sprint Race, rimanendo difatti fermo al via del giro di formazione. Con ancora le termocoperte sui suoi pneumatici, si pensava inizialmente a una goffa dimenticanza dei meccanici del team Alpine. Dopo esser ritornati ai box, per risolvere problemi dei quali non si conosce la natura, la monoposto dello spagnolo è stata riportata nel garage. Di fatto il due volte iridato non ha mai preso parte alla mini gara e domani scatterà ultimo al fianco di Valtteri Bottas. Per quest’ultimo non ci sono stati dei problemi, anzi il pilota finlandese ha anche battagliato conquistando delle posizioni e provando a strappare a questa seconda tappa del weekend di gara qualche punticino. Ma, di fatto, scatterà in ultima posizione per aver smarcato l’utilizzo di una nuova Power Unit.

A popolare le retrovie domani troveremo anche Sebastian Vettel. Al pilota dell’Aston Martin non sembra andargliene una giusta. Dopo la pessima sessione di qualifiche di ieri, ha dovuto fare i conti con un contatto con Alexander Albon. Nonostante fosse riuscito a ritornare in pista, dopo esser finito in ghiaia, è stato richiamato ai box ponendo dunque fine alla sua Sprint. Anche in questo caso non si sa quale sia la natura dei problemi della monoposto numero 5, ma certo è che in Aston Martin non ne combinano una giusta.

La griglia di partenza di domani e le variazioni in classifica

Di fatto le prime due file in vista del Gran Premio di domani non sono variate. A partire dalla pole sarà sempre Max Verstappen affiancato da Charles Leclerc, mentre alle loro spalle Carlos Sainz e George Russell. Dopo l’ottima rimonta in terza fila è pronto Sergio Perez, con al suo fianco Esteban Ocon. A comporre il quartetto per la top 10 ci sono Kevin Magnussen, Lewis Hamilton, Mick Schumacher e Lando Norris. La seconda metà della griglia ospiterà invece: Ricciardo, Stroll, Zhou, Gasly, Albon, Tsunoda, Latifi, Vettel, Alonso, Bottas.

La Sprint Race, come di consueto, ha provveduto all’assegnazione di punti extra per le prime otto posizioni. Questa la top 10 della classifica ad oggi:

1. Max Verstappen: 189 punti;
2. Sergio Perez: 151 punti;
3. Charles Leclerc: 145 punti;
4. Carlos Sainz: 133 punti;
5. George Russell: 116 punti;
6. Lewis Hamilton: 94 punti;
7. Lando Norris: 58 punti;
8. Valtteri Bottas: 46 punti;
9. Esteban Ocon: 42 punti;
10. Fernando Alonso: 28 punti.

Non ci resta che attendere lo spegnimento dei semafori per il Gran Premio di domani in programma alle 15:00.

Pubblicità