informareonline-gp-abu-dhabi-max-in-pole-ma-la-scena-e-di-vettel-1

GP Abu Dhabi: Max in pole ma la scena è di Vettel

Rossella Schender 19/11/2022
Updated 2022/11/19 at 5:01 PM
6 Minuti per la lettura

L’ultima sessione di qualifiche dell’anno non ha mancato di regalare emozioni. Un ritrovato entusiasmo di Sebastian Vettel è un duro colpo per i malinconici: sarà difficile affrontare il prossimo anno senza il quattro volte campione del mondo a bordo di una monoposto. L’assenza del pilota tedesco, seppur in ombra nelle ultime stagioni, si farà sentire eccome. In quella che è dunque stata una sessione di qualifica più addetta agli addii che ai risultati, a conquistare la prima fila per il Gran Premio di domani sono stati Max Verstappen e Checo Perez. Quest’ultimo ancora in lotta con Charles Leclerc per il secondo posto nel Mondiale Piloti.

Q1, via il dente via il dolore

Ennesima fallimentare qualifica per Pierre Gasly in quella che è una delle sue ultime uscite in AlphaTauri. Stagione difficile, anzi difficilissima per il pilota francese quest’anno inghiottito dal tunnel dell’anonimato. Chiudendo sempre i weekend di gara nella seconda metà della griglia, il futuro in Alpine si prospetta come la luce in fondo al tunnel per il numero 10.

Tra gli esclusi della prima sessione di qualifiche si è aggiunto anche Kevin Magnussen. Il pole man di Portimão non è riuscito a rientrare tra i 15 piloti ancora in gioco per il Q2, a differenza del suo compagno di squadra, Mick Schumacher, che all’inizio della settimana ha salutato il team Haas. Alla lista degli esclusi si sono aggreganti anche Valtteri Bottas, non particolarmente brillante nella seconda metà della stagione, e le due Williams guidate da Albon e Latifi.

Q2, Fernando già pensa all’Aston Martin

Partito spesso dal fondo o dalla metà della griglia, Fernando Alonso si trova nuovamente escluso dalla terza sessione di qualifiche. Non dà particolari preoccupazioni questo al muretto Alpine, consapevole della forza e della caparbietà che contraddistinguono il due volte iridato, sempre protagonista di ottime rimonte nel corso dei weekend di gara. Non particolarmente impensierito il pilota spagnolo, già palesemente proiettato verso la nuova avventura in Aston Martin che lo aspetta il prossimo anno.

L’ultima sessione di qualifiche dell’anno, e probabilmente per un po’, è stata quella sul circuito di Yas Marina per Mick Schumacher. Salutando la Haas, visto il rientro di Hulkenberg, Mick si lascia alle spalle questa breve ma intensa perentesi nella serie regina dei motori. Non particolarmente brillante alla guida della sua Haas, il piccolo figlio d’arte aveva su di sé il peso delle aspettative e, probabilmente, questo ha giocato a suo sfavore. Non ci sono conferme sul suo futuro ma le voci circa un posto da terzo pilota in Mercedes sembrano sempre più prepotenti.

Agli esclusi del Q2 si sono aggiunti anche Tsunoda, Stroll e Guanyu Zhou.

Ancora Max in pole ma la scena è tutta di Vettel

Animando col suo talento a tratti spericolato Sebastian Vettel ha decisamente catturato l’attenzione dell’appena conclusa sessione di qualifiche. Un weekend interamente dedicato alla sua carriera quello di Abu Dhabi, durante il quale numerosi sono stati fino a ora i ringraziamenti e le manifestazioni d’affetto da parte dei fan e di tutto il paddock. E così mentre i due in RedBull e i due in Ferrari si battagliavano la prima fila per il Gran Premio di domani, gli occhi erano tutti puntati sul numero 5, qualificatosi alla fine come nono. Il pilota tedesco chiuderà infatti la top 10 con al suo fianco un altro nome al centro delle chiacchiere di queste settimane: Daniel Ricciardo. Il numero 3 infatti potrebbe, secondo indiscrezioni, fare un grande ritorno tra le braccia di mamma RedBull come terzo pilota.

Da Vettel e Ricciardo dunque, risalendo la griglia troveremo Esteban Ocon e Lando Norris alle spalle delle due Mercedes di Hamilton e Russell. Un po’ in difficoltà soprattutto nel settore centrale, non sembra questo circuito sorridere alla scuderia di Brackley. In seconda fila son pronte le due Ferrari, con un ritrovato passo e un agguerrito Leclerc pronto a battagliarsi il secondo posto nel Mondiale Piloti con Checo Perez. Aria pulita dinnanzi alla monoposto di Max Verstappen dunque, ancora suo il posto dal palo. Chissà che questo non possa essere il weekend in cui finalmente aiuterà il compagno di squadra pronto al suo fianco.

La griglia di partenza di domani

I semafori son pronti a spegnersi domani alle 14:00 per l’ultimo Gran Premio della stagione. Questa dunque la griglia di partenza completa di Abu Dhabi: Verstappen, Perez, Leclerc, Sainz, Hamilton, Russell, Norris, Ocon, Vettel, Ricciardo per la top 10. Alonso, Tsunoda, Schumacher, Stroll, Zhou, Magnussen, Gasly, Bottas, Albon e Latifi a chiudere la griglia.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *