GORI presenta la sua Idrability

17
informareonline-gori-idrability
Pubblicità

Illustrati i risultati di sostenibilità raggiunti nel 2019

GORI è l’azienda che gestisce il Servizio Idrico Integrato in 74 comuni della Campania, su 5087 km di rete idrica quasi tutta digitalizzata.

“Idrability” è il nome della sua capacità sostenibile: 5,8 milioni di metri cubi d’acqua recuperata, 11 milioni di bottiglie di plastica in meno e circa 8 milioni di chilowattora risparmiati, tra i più importanti risultati conseguiti.

Pubblicità

“GORI, attraverso il suo primo Bilancio di Sostenibilità, intende offrire un contributo culturale alla causa ambientale, inserendo il proprio tassello nel più ampio mosaico delle società che pubblicano annualmente questo documento. Un’iniziativa che si rifà ai principi della Responsabilità Sociale d’Impresa, intesa come azione volontaria di responsabilità delle imprese per l’impatto sulla società, derivante dalle loro operazioni commerciali e dai loro rapporti con le parti interessate” – il commento del Presidente, Michele Di Natale.

“Non si tratta semplicemente di un’istantanea statica degli eventi del 2019, ma di uno strumento per condividere un percorso che GORI ha avviato anni fa e che nel 2019 è stato scandito anche dalla lotta all’utilizzo della plastica monouso e da azioni concrete per la salvaguardia del bacino idrografico del fiume Sarno” – chiarisce l’Amministratore Delegato, Giovanni Paolo Marati.

L’obbiettivo è quello di salvaguardare il corso d’acqua campano noto per essere uno dei più inquinati d’Europa. Ad ogni adesione al servizio Bolletta Web, che consente agli utenti di ricevere la bolletta direttamente via mail, GORI devolve 1 euro all’iniziativa UN CLICK PER IL SARNO, sviluppata insieme all’associazione Marevivo Onlus.

GORI, UN’AZIENDA PLASTIC FREE

La lotta all’utilizzo della plastica monouso è uno degli impegni più importanti assunti da GORI nel corso dell’ultimo anno. Grazie al progetto Plastic Free, infatti, sono state 14.410 le borraccine che GORI ha donato nel 2019 agli alunni degli istituti situati negli oltre 30 comuni che hanno aderito all’iniziativa ancora in corso, seppur in stand by, a causa dell’emergenza sanitaria.

Altro strumento attraverso cui ridurre il consumo di plastica è La Casa dell’Acqua: un punto di erogazione automatica di acqua, installata in spazi pubblici, in funzione 24 ore su 24, collegato direttamente alla rete dell’acquedotto comunale gestito da GORI. Essa è dotata di una postazione di prelievo facilmente accessibile, che può erogare acqua naturale, naturale refrigerata e frizzante refrigerata. Grazie a queste strutture è stato possibile un netto calo dell’utilizzo di bottiglie di plastica, e una conseguente riduzione delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera. Attualmente GORI ne ha installate 20.

Dunque molto positivo il primo bilancio di un progetto tanto ambizioso quanto complesso, nella speranza che nei prossimi anni altre aziende, del settore e non, possano attivarsi per salvaguardare l’ambiente e i beni di prima necessità, in un mondo che dovrà diventare necessariamente più green e sostenibile.

di Simone Cerciello

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità