informareonline-ospedale giugliano pirozzi

Giugliano: un bene confiscato diventa un Ospedale di Comunità

Redazione Informare 30/01/2022
Updated 2022/01/30 at 3:57 PM
2 Minuti per la lettura

Con una Delibera di Giunta n.7, il 28 gennaio il Sindaco di Giugliano in Campania, Nicola Pirozzi, ha formalizzato l’iter burocratico per realizzare l’Ospedale di Comunità. L’ASL Napoli 2 Nord avrà la sua struttura. Si tratta di un bene confiscato, grazie ai fondi del PNRR destinati all’edilizia sanitaria. Grande oltre 1100 metri quadri, l’edificio conteggia 21 appartamenti posseduti in passato dal Clan Rea.

Un progetto raggiunto grazie al lavoro dell’Assessore alla Sanità, Pietro di Girolamo, e il consigliere comunale delegato alla valorizzazione dei beni confiscati, Francesco Cacciapuoti.

«I beni confiscati sono una grande opportunità per la crescita del nostro territorio. Un segnale di come lo Stato è capace di dare nuova vita a spazi, prima appartenuti alla Camorra. L’ho sempre detto ed ora lo stiamo realizzando davvero» afferma Cacciapuoti in un post sui social.

Aggiunge inoltre che i fondi per l’Ospedale raggiungono 2.500.000,00€, e che sarà seguito insieme all’Osservatorio Civico sui Beni Confiscati. «Il PNRR è una opportunità più unica che rara anche su questo tema e bisogna attivare quel meccanismo di co-progettazione che è sempre mancata».

Anche il Sindaco Pirozzi ha espresso enorme felicità per il traguardo raggiunto, affermando in più che «Ovviamente, la burocrazia prevede procedura e tempi da rispettare. Ecco perché spesso ripeto che se ci darete il giusto tempo, realizzeremo quanto siamo riusciti a mettere in campo in soli 12 mesi di nuovo corso, cambiando finalmente e in meglio il volto della nostra città».

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *