Giugliano, parte “Summer School”: un progetto per i più piccoli

429
Informareonline-summer-school
Pubblicità

È iniziata da circa una settimana la prima edizione di “Summer School” a Giugliano, una nuova iniziativa sociale e didattica rivolta ai più piccoli e organizzata da Aria Nuova, associazione giuglianese, insieme alla Comunità di Sant’Egidio.

Il progetto si svolgerà presso il Centro Pastorale della parrocchia San Marco Evangelista, in via Camposcino, e terrà impegnati i promotori dell’iniziativa fino a metà luglio, i quali si dedicheranno alla progettazione e allo svolgimento di attività didattiche e ricreative destinate a bambini che hanno avuto problemi di dispersione scolastica durante l’anno, causa Covid-19 e dad.

Pubblicità

Dopo la prima settimana, il numero dei bambini partecipanti al progetto è salito quasi a 30. Un vero e proprio successo per chi si adopera nel terzo settore e nel volontariato, un lavoro incentrato sulla solidarietà e che mette al primo posto del proprio modus operandi “l’aiutare gli altri”.

Informareonline-summer-schoolLe attività di Summer School sono davvero tante: attività fisica, scrittura, lettura, disegno in mattinata, o lavoretti per i bambini più piccoli di 4-5 anni; pausa pranzo e diversi giochi ricreativi e formativi nel primo pomeriggio. “Uno degli obiettivi che ci siamo preposti è fare in modo che ci sia un recupero scolastico da parte dei bambini che hanno avuto difficoltà durante l’ultimo anno, ma allo stesso tempo abbiamo l’obiettivo di farli divertire e farli stare assieme. Vogliamo passare quest’estate all’insegna della solidarietà e del volontariato”, dice Rosaria Coletta, esponente di Aria Nuova.
“In passato la Comunità di Sant’Egidio ha partecipato ad altri progetti Summer School nei vari quartieri di Napoli e ad Aversa, ma ci siamo resi conto che c’era l’esigenza di un centro didattico estivo anche a Giugliano. Abbiamo riscontrato un grande desiderio di partecipazione da parte dei bambini, che il primo giorno erano soltanto 11, mentre ora ce ne sono circa 30. Una delle cose che mi rincuora di più è vedere che c’è tanta voglia di prendere parte ad iniziative del genere; ieri, infatti, due ragazzine di 13 anni hanno dato la loro disponibilità ad aiutarci con le attività”, spiega Francesca Di Donato della Comunità di Sant’Egidio.

“Siamo contenti di aver iniziato il progetto Summer School anche nella nostra città. Stiamo cercando di dare un giusto indirizzo a bambini che saranno le future generazioni, quindi se riusciremo ad insegnargli qualcosa già dai primi anni d’età significherà prepararli al meglio per la loro adolescenza e per il futuro”, dice Roberto Tutino di Aria Nuova.

di Donato Di Stasio

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità