informareonline giugliano leonardo stabilimento asi

Giugliano, chiusura dello stabilimento Leonardo: parte la raccolta firme

Redazione Informare 24/03/2022
Updated 2022/03/24 at 10:58 AM
1 Minuti per la lettura

Dopo l’annuncio dei vertici dell’azienda di voler chiudere lo stabilimento Leonardo a Giugliano per trasferire tutto a Bacoli, i lavoratori giuglianesi continuano ad esprimere la propria agitazione. La loro mobilitazione va avanti e, dopo il coinvolgimento di figure politiche e del sindaco Pirozzi, i dipendenti hanno deciso di partire con una raccolta firme da inviare al governatore della Campania De Luca.

No alla chiusura della Leonardo di Giugliano

Questa mattina c’è stata un’altra assemblea, dalle 8 alle 9, con i rappresentanti Fim-Cisl, Fiom e Uilm. La RSU ha spiegato in una nota che “lo scopo è raccogliere firme per fare una petizione a De Luca”. Questa petizione è aperta a chiunque voglia firmarla e, inoltre, per l’occasione l’RSU vi offrirà un caffè.

La petizione online

Inoltre, nelle prossime ore partirà anche una petizione online attraverso la piattaforma change.org. I sindacati ci tengono a ribadire che “è inspiegabile e incomprensibile che uno stabilimento produttivo debba essere chiuso, poiché ci sono tutte le condizioni per restare aperti e crescere”. I vertici aziendali hanno affermato che non dovrebbero esserci licenziamenti, ma resta comunque la preoccupazione per gli oltre 400 dipendenti.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *