Giugliano Calcio, i tifosi ritornano a casa

81
informareonline-giugliano-calcio

La società e i tifosi del Giugliano Calcio tornano ad esultare, ma questa volta non lo fanno per un goal siglato dalla loro squadra o per una vittoria ai playoff come quella dell’anno scorso.

Dopo tanta attesa sta per arrivare il momento a lungo sognato dai supporters gialloblù: si ritornerà a giocare allo stadio Alberto De Cristofaro dopo quasi sette anni. L’ultima partita ufficiale, infatti, si disputò nell’aprile del 2013, quando il Giugliano militava nel girone A della Promozione Campania. Il ritorno al De Cristofaro è previsto domenica 19 Gennaio per la partita tra Giugliano e Marsala. I tigrotti, al momento, si trovano in zona playoff nel campionato di Serie D (girone I). Lo stadio ha anche ospitato, nel 2006, il ‘pibe de oro’ Diego Armando Maradona per una partita di beneficenza.

Venerdì 10 Gennaio, l’amministrazione comunale giuglianese ha dato il via libera per il ritorno al De Cristofaro, una notizia che i tifosi del Giugliano stavano aspettando da tanto tempo, forse troppo. La squadra, infatti, ha disputato le partite in casa dei campionati precedenti allo stadio Alberto Vallefuoco di Mugnano, dopo la dichiarazione di inagibilità del De Cristofaro nel 2013.

Il sindaco di Giugliano Antonio Poziello dichiara di essere soddisfatto e contento per il traguardo raggiunto: «Per me è un momento di gioia perché la struttura viene finalmente restituita al Giugliano Calcio e ai tifosi della città. La prima volta che sono entrato in questo stadio era un campo di patate e, per questo, bisogna ringraziare l’impresa che ha fatto il restyling». Il sindaco ricorda, inoltre, che è stato speso più di 1 milione di euro per ricostruire tutto e 1 milione e 400 mila euro appena stanziati per completare curva, impianto di illuminazione e pista di atletica.

I tifosi gialloblù non aspettavano altro e, sui social network, tutti si sono espressi con messaggi e post di grande attesa, messaggi che dimostrano il grande attaccamento che c’è per la squadra della città. Un grande obiettivo raggiunto per la società, come testimoniano le parole dell’attuale presidente Luigi Sestile: «Da domenica vedremo sicuramente lo stadio pieno e invito tutti i cittadini giuglianesi a partecipare a questo evento, un momento veramente storico atteso da fin troppi anni». Il presidente continua: «È stata una battaglia, questa della concessione dello stadio, iniziata da mio fratello. Era un suo sogno vedere di nuovo il Giugliano giocare al De Cristofaro e questa vittoria è dedicata a lui. Mi dispiace che non possa essere al nostro fianco domenica, ma assisterà sicuramente al match dalla tribuna più alta del cielo». Parole e dichiarazioni in memoria del fratello Salvatore Sestile, scomparso alcuni mesi fa e da sempre primo tifoso accanito della squadra.

Insomma, si prospetta una vera e propria festa per la piazza giuglianese, che attende con trepidazione la giornata di domenica, quando i supporters si riverseranno di nuovo al De Cristofaro come ai vecchi tempi. Un evento su Facebook, che invita ad assistere alla partita, sta ricevendo molte adesioni in questi giorni. Ci si aspetta, quindi, uno stadio gremito per festeggiare il riappropriamento della cittadella sportiva.

 

       di Donato Di Stasio

Print Friendly, PDF & Email