Giovedì 11 ottobre in Casina Pompeiana si discuterà intorno al tema della fibromialgia. L’idea di questo incontro nasce casualmente sul web dalla interazione di Paola, amministratrice di un gruppo che ha fra gli iscritti molti pazienti fibromialgici, Olga ed altre iscritte al gruppo e Raffaele Pastore, medico di medicina integrata che partecipa al gruppo come semplice iscritto, in quanto ex malato…

La conoscenza si approfondisce perché Raffaele risponde alle domande degli iscritti cercando di mettere a disposizione, del tutto disinteressatamente, la sua esperienza di medico e malato, con l’unico scopo di aiutare le persone affette da questa sindrome, di difficile diagnosi, che comporta una convivenza forzata con dolore e stanchezza, che induce depressione e assenza di progettualità, influendo negativamente sulla qualità della vita delle persone che ne risultano affette.

Dopo qualche mese arriva la decisione di incontrarsi di persona e Raffaele, oltretutto di lontane origini partenopee (nonno paterno suo omonimo), organizza il suo viaggio a Napoli nella prima decade di ottobre 2018, tra un suo impegno romano ed un congresso a Verona.

Nasce l’idea di fare anche un incontro con tutti gli iscritti napoletani del gruppo, che lo avessero desiderato e quindi, grazie ancora a Paola, si chiede di nuovo aiuto al web ed anche questa volta un gruppo facebook riesce ad aiutare Raffaele e gli altri a trovare una sede per l’incontro.

Lo scopo principale di questo incontro sarà quello di declinare questa affermazione di Arnold ed altri del 2016: “La formazione dei professionisti e l’educazione del paziente sono le principali strategie per un’efficace gestione delle persone affette da fibromialgia”.

Da non sottacere ovviamente il contributo di Fabrizio D’Urso, fisioterapista che utilizza la terapia manuale e l’ipnosi, un importante strumento per poter modulare il dolore senza ricorrere a farmaci, collaborando fattivamente con Raffaele nel trattamento della fibromialgia e diventando elemento fondamentale nella corretta declinazione dell’assunto di Arnold.

Si chiude quindi  il cerchio, grazie all’aiuto dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli e del Responsabile della Casina Pompeiana, giovedì 11 ottobre alle 17 avrà luogo questo incontro, scaturito totalmente e casualmente nella rete e grazie al web reso anche realizzabile.

Di Bruno Marfè & Raffaele Pastore 

Print Friendly, PDF & Email