giovani politica piattaforma

Giovani e politica: lanciata piattaforma per sostenere la promozione della democrazia

Redazione Informare 14/10/2022
Updated 2022/10/14 at 9:53 PM
5 Minuti per la lettura

In occasione della Giornata internazionale della democrazia, celebrata il 15 settembre, e dell’Anno europeo dei giovani, proclamato per il 2022 dall’Unione europea (Ue), la Commissione europea ha lanciato la Coorte per l’impegno politico e civico dei giovani, con il fine di sostenere i giovani nella promozione della democrazia a livello locale e mondiale. La Commissione europea è uno dei leader della Coorte insieme ai governi del Nepal e del Ghana, al Partenariato europeo per la democrazia, agli AfricTivistes e alla European Democracy Youth Network: una sorta di alleanza globale intergenerazionale per ripensare la democrazia.

La Coorte per l’impegno politico e civico dei giovani è una delle numerose piattaforme multilaterali lanciate nel quadro dell’Anno d’azione del Vertice per la democrazia avviato dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel dicembre 2021, a cui ha partecipato anche Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea. Le Coorti riuniscono i governi, la società civile e il settore privato (con le rispettive risorse, attività e competenze) per promuovere il buon governo e il rinnovamento democratico in tutto il mondo. La Coorte per l’impegno politico e civico dei giovani persegue i seguenti obiettivi. Innanzitutto quello di promuovere l’impegno politico e civico dei giovani a livello locale e mondiale, in particolare individuando gli ostacoli alla partecipazione e favorendo impegni concreti da parte dei governi. Poi, aiutare i giovani a comprendere i principi democratici e il legame tra la democrazia e la stabilità e prosperità a lungo termine, promuovendo la diversità e l’inclusione all’interno dei gruppi di giovani e nella difesa delle questioni giovanili. Ancora, aiutare i giovani e le organizzazioni giovanili a valutare le istituzioni e i processi democratici e a fornire consulenza su possibili riforme. Infine, aiutare i giovani, le organizzazioni giovanili e i movimenti giovanili a ripensare la democrazia per renderla più solida, inclusiva, efficace, trasparente, responsabile ed equa.

Jutta Urpilainen, Commissaria per i Partenariati internazionali, ricorda che «il diffuso impegno e l’ampia partecipazione dei giovani a tutti i livelli dell’elaborazione delle politiche rendono le democrazie forti e stabili». Per questo, «la Commissione europea è determinata a promuovere la partecipazione democratica dei giovani in tutto il mondo, come dimostra anche l’imminente adozione del nostro primo piano d’azione per i giovani nell’ambito dell’azione esterna dell’UE». Ella si dice anche «orgogliosa che tanti partner si uniscano a noi nella creazione della Coorte per la partecipazione dei giovani»

D’altronde, l’Ue promuove o almeno tenta di promuovere i diritti umani e la democrazia in tutto il mondo, in particolare attraverso il programma Europa globale per i diritti umani e la democrazia, un programma tematico dotato di 1,5 miliardi di euro per il periodo 2021-2027 che si aggiunge ad altri programmi a livello locale, nazionale e regionale. Inoltre, all’inizio di ottobre la Commissione europea adotterà il suo primo piano d’azione per i giovani nell’ambito dell’azione esterna, inteso a favorire la leadership dei giovani, l’educazione alla cittadinanza globale e i partenariati strategici con i giovani nella promozione della democrazia e dei diritti umani. Infine, un’altra importante iniziativa rivolta ai giovani è DiscoverEU, che intende offrire ai giovani di 18 anni la possibilità di viaggiare per sfruttare appieno la libertà di circolazione nell’Ue, scoprire la diversità dell’Europa, apprezzarne la ricchezza culturale e il suo patrimonio, entrare in contatto con persone provenienti da tutto il continente e, in ultima analisi, scoprire sé stessi. Il prossimo bando DiscoverEU si aprirà martedì 11 ottobre a mezzogiorno e si chiuderà martedì 25 ottobre a mezzogiorno. Per la seconda volta quest’anno, 35 000 giovani riceveranno un pass ferroviario per viaggiare in tutta Europa.

Per vincere uno dei pass in palio, i giovani possono candidarsi sul Portale europeo per i giovani, dove dovranno rispondere a cinque domande a scelta multipla e a una domanda di spareggio.

di Fabio Di Nunno

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *