giornata internazionale della danza

Giornata internazionale della danza: il ricordo di Carla Fracci

Ludovica Palumbo 29/04/2022
Updated 2022/04/29 at 6:18 PM
2 Minuti per la lettura

Promossa dall’International Dance Council dell’UNESCO, oggi, 29 aprile, è la Giornata Internazionale della Danza.Celebrata in questa data come omaggio a Jean-Georges Noverre nato proprio il 29 aprile, creatore del balletto moderno.

E quale evento migliore se non questo per ricordare colei che era la Danza. Il 27 maggio di quest’anno, sarà il primo anniversario della sua morte. Carla Fracci nasce a Milano nel 1936 da madre operaia e padre sergente maggiore degli alpini in Russia. Studia e si diploma alla scuola di ballo del Teatro alla Scala lavorando con, tra gli altri, la coreografa Vera Volkova.

Nota per le sue interpretazioni di ruoli romantici e drammatici, in particolare modo del suo ”cavallo di battaglia”: Giselle, nella sua carriera ha danzato con alcune delle più importanti compagnie straniere, quali il London Festival Ballet Royal Ballet, il Balletto di Stoccarda e il Balletto reale svedese.

La Fracci è considerata una delle più grandi ballerine del secolo, il New York Times ne parla come ”la prima ballerina assoluta”. La sua morte ha creato un vuoto nel mondo della danza nazionale ed internazionale. Oltre alle numerose commemorazioni tenutesi in ricordo della grande donna ed artista che era, Carla Fracci è stata la prima donna ad essere sepolta nel famedio del cimitero monumentale di Milano.

Per lei, la danza era passione, devozione ma soprattutto duro lavoro. Definiva così la sesta arte: «La danza è poesia perché il suo fine ultimo è esprimere sentimenti, anche se attraverso una rigida tecnica. Il nostro compito è quello di far passare la parola attraverso il gesto».

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *