informareonline-giornata-memoria

Giornata della Memoria, Sessa Aurunca: il Vescovo chiede la rimozione di ogni traccia Antisemita

Redazione Informare 25/01/2022
Updated 2022/01/25 at 12:45 PM
2 Minuti per la lettura

In previsione della ricorrenza della Giornata della Memoria del 27 gennaio, Mons. Orazio Francesco Piazza ha inoltrato richiesta indirizzata al Sindaco, alla Giunta e al Consiglio Comunale di Sessa Aurunca per il ripristino dell’antica toponomastica sostituendo l’attuale denominazione via Guglielmo Marconi nella precedente via degli Ebrei in Sessa Aurunca Centro. La richiesta del Vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca, nasce dalla volontà di abolire nel territorio diocesano tracce antiebraiche e pagine ingloriose di storia e di civiltà.

“È risaputo da diverse fonti storiche che la Città di Sessa, specie nel periodo medievale abbia ospitato una comunità di ebrei. – ha spiegato Mons. Piazza nella nota, che continua – Basta pensare che in età angioina, nel 1294, grazie all’opera evangelizzatrice degli ordini mendicanti, 34 ebrei di Sessa furono battezzati e conseguentemente esentati dal pagamento delle tasse (cfr. Ferorelli, Gli Ebrei nell’Italia meridionale, 55). La presenza ebraica, legata perlopiù ad attività finanziarie e bancarie, è attestata fino all’espulsione dal Regno di Napoli voluta da Carlo V nel 1539. Secondo diversi storici locali erano allocati nella cosiddetta zona della Maddalena, attuale via G. Marconi. La suddetta strada difatti prima del secondo conflitto mondiale era denominata via degli Ebrei, modificata nel 1939 a seguito delle leggi razziali.”

Sarà cura della diocesi di Sessa Aurunca, a risultanza della richiesta, individuare e porre un segno memoriale in prossimità della Chiesa della Visitazione, situata nella summenzionata strada.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *