Gaetti: Castel Volturno, simbolo della rinascita del nostro Paese contro la criminalità.

“Troppo spesso si parla del Comune di Castel Volturno, come luogo di sofferenza, come città fantasma associandolo immediatamente alla “Mafia Nigeriana” o alle azioni malavitose della Camorra; ma non può esser solo questo. Purtroppo gli atti di Mafia e Camorra hanno oscurato le potenziali qualità di un paese che potrebbe essere una risorsa per l’intera regione. Un punto di rinascita economica e sociale. Per queste ragioni  domani – afferma il sottosegretario Gaetti – sarò li per visitare le reali eccellenze del nostro Paese, e confrontarmi con le tante persone che, tramite un reale lavoro sul territorio, sono diventate un chiaro riferimento per tutti noi”.

Tra i vari simboli della rinascita della Città di Castel Volturno, visiterò “la Casa di Alice”  (il luogo dove i sogni diventano realtà), un bene confiscato alla camorrista Pupetta Maresca, diventato un punto di ritrovo e speranza;  il centro addestramento IMAT (Italian maritime academy techonologies) divenuto punto di riferimento per tutta l’Europa;  la Caserma Forestale, dotata, prima nel suo genere, del simulatore “Forest Fire Are Simulator”, essenziale per l’addestramento tecnologico del personale forestale e, infine, il presidio ospedaliero della “Pineta Grande Hospital”, tra i più specializzati in ambito ortopedico.

“Lo Stato deve far sentire la propria presenza – conclude il sottosegretario Luigi Gaetti – non solo reprimendo il malaffare, ma premiando e incoraggiando la rinascita e lo sviluppo, gli esempi oltremodo positivi di luoghi e città, fondamentali per la vittoria contro la criminalità organizzata”.

Di seguito il programma della visita di domani Giovedì 27 giugno del Sottosegretario di Stato all’Interno Luigi Gaetti a Castel Volturno

Ore 15.30      Visita bene confiscato Casa di Alice
ore 16:30       Visita presso l’IMAT – Centro di Addestramento
ore 17:30       Visita presso la Caserma Forestale
ore 18:00       Visita presso la struttura “Pineta Grand Hospital”
ore 18:30       Centro Fernandes per Convegno Caritas Diocesana – Capua “IMMIGRAZIONE, LAVORO E INTEGRAZIONE

Print Friendly, PDF & Email