Fxoro

FXORO: le recensioni sui servizi di trading

Redazione Informare 18/11/2022
Updated 2022/12/03 at 5:29 PM
5 Minuti per la lettura

Oggi in Italia i siti che propongono servizi di trading sono numerosi, tanto che per una persona alle prime armi è difficile scegliere uno solo tra gli strumenti disponibili. Per questo i siti che pubblicano recensioni hanno così tanto successo, permettono infatti di conoscere al meglio l’offerta disponibile, senza dover navigare in ogni singolo sito. Per altro le recensioni di alcuni siti permettono di tenersi lontani da eventuali truffe. Leggendo le recensioni dedicate a FXORO è possibile anche comprendere al meglio le proposte commerciali di questo specifico broker.

FXORO: come scegliere un sito di trading

Basta leggere le recensioni dedicate a FXORO per comprendere quali siano i punti di forza di questo sito di trading: dalla tipologia di piattaforma proposta ai servizi disponibili, dalla regolamentazione agli asset e ai mercati coperti dall’offerta. Volendo si può navigare il sito per trovare tutte queste informazioni in prima persona, è vero però che una recensione ci aiuta a capire più velocemente le notizie essenziali, quelle fondamentali per effettuare una scelta in modo coerente e corretto.

Si deve poi sempre considerare che non esiste un sito di trading ideale, quello perfetto per qualsiasi trader. Anche perché il panorama è molto vasto e non tutti coloro che vogliono fare speculazioni online mostrano le medesime esigenze. Attraverso una recensione ben scritta si hanno più elementi per la propria decisione; si deve anche considerare che solitamente in rete si trovano recensioni su moltissimi siti di trading e piattaforme, questo rende più facile e veloce trovare tutte le informazioni che si desiderano. In particolare, parlando di FXORO, dalle recensioni si evince che la piattaforma di trading proposta è MT4, una delle più user friendly e apprezzate oggi disponibili sul mercato.

La sicurezza nel trading online

Nonostante i servizi di trading siano disponibili in Italia ormai da diversi anni, ancora oggi c’è chi confonde la sicurezza con la soglia di rischio. Si tratta infatti di due elementi diversi: un sito sicuro è quello che ci permette di effettuare attività speculative senza temere truffe o raggiri; la soglia di rischio è invece una caratteristica insita nella tipologia di speculazione che si sta effettuando. Il fatto che un sito sia sicuro e regolamentato non ci porta come conseguenza la possibilità di evitare il rischio negli investimenti; si tratta invece di avere la certezza di rivolgersi a una società di brokeraggio affidabile e sicura.

Nel caso di FXORO, si tratta di un broker regolamentato dalla CYSEC, che è l’autorità di controllo con sede a Cipro. Ha quindi le carte in regola per poter offrire servizi di trading online in tutta Europa. Oltre a questo dalle recensioni possiamo comprendere che il rischio per chi investe in CFD tramite la piattaforma proposta da FXORO è del tutto in linea con quello di altri broker.

FXORO: i prodotti finanziari disponibili

Questo elemento è importante da valutare perché permette sia di comprendere quali speculazioni si possono effettuare su un sito di trading, sia l’effettiva soglia di rischio. FXORO ad oggi consente di speculare con i CFD, che sono prodotti finanziari derivati con una elevata soglia di rischio. Sul sito di FXORO si legge infatti che il 76% dei conti degli investitori che negoziano in CFD hanno avuto delle perdite di denaro. Ci sono prodotti finanziari con soglie di rischio inferiori, che però propongono anche potenziali remunerazioni molto minori rispetto a quelle possibili con i CFD.

La soglia di rischio che si è pronti a sopportare è un elemento del tutto personale, che dipende anche dal capitale che si ha a disposizione e dalle finalità per cui si sta speculando. FXORO progetta di consentire ai propri clienti le speculazioni sulle borse nel prossimo futuro. Sarà quindi possibile, per chi ha un account su FXORO, acquistare e vendere titoli azionari direttamente dalla piattaforma di trading, anche tramite smartphone.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *