Francesco Zara: un giovane alla presidenza di una realtà cestistica

informareonline-Francesco-zara-3

La passione e l’amore sono il connubio per raggiungere qualsiasi obiettivo

Francesco Zara: classe 1994, nato a Napoli, laureato in giurisprudenza con una grande passione, quella della pallacanestro. Una persona che, con un gruppo di altri giovani appassionati di basket, ha deciso 4 anni fa di fondare una società basket, la CdP Basket Club.

La voglia che lo ha spinto il presidente Zara è stata quella di far conoscere questo sport, ancora un po’ in ombra rispetto ad altre discipline sportive.

informareonline-pump-cdp-basket-clubLa CdP Baket Club, oggi PUMP CdP Basket Club, nasce nel 2015 con sacrifici non indifferenti, sia dal punto di vista logistico che finanziario. Tutto ciò, con la determinazione e la passione, il Presidente Zara, ha fatto sì che il tutto nascesse e, ad oggi in continua ascesa.

Il quartier generale della PUMP è il complesso sportivo presso I.T. Carli di Casal di Principe (CE). La PUMP è una società la quale partecipa a diverse competizioni agonistiche, composta da varie squadre per categoria.

La prima squadra che milita nel campionato regionale di Serie D, girone A, una squadra Under 20 e Under 13, un gruppo amatori che milita nel campionato UISP e diversi gruppi minibasket.

Credere in quel che si fa e credere in chi lo fa

Presidente Zara, dove nasce la passione per questo sport?

«Questa passione nasce diverse anni fa, nonostante sia uno sport che mi ha sempre affascinato. La scintilla è scoccata nel luglio del 2004, precisamente nel periodo dei giochi olimpici di Atene. Mi trovavo a casa sul divano a guardare in TV con il mio caro nonno, che oggi non c’è più, la partita di basket Lituania – Italia, e proprio nel vedere l’entusiasmo di quei giocatori, nacque questo grande amore».

Cosa accadde?

«Accadde che qualche giorno dopo, mi avvicinai a questo sport. Non nascondo un po’ di imbarazzo in quanto tutti i miei coetanei l’unica disciplina che conoscevano era il calcio. Ma ciò non mi fermò, anzi iniziai a frequentarlo e da allora ci amiamo ancora».

Dopo anni di agonismo, nonostante la sua giovane età, oggi è presidente della PUMP CdP Basket Club di Casal di Principe, che significato ha per lei?

«Per me sinceramente non ha un vero e proprio significato essere presidente, ma bensì è un onore poter rappresentare una giovane realtà come quella della PUMP, dove sinceramente questa responsabilità, è armonizzata da tutti coloro che ne fanno parte, visto che, anagraficamente parlando, siamo tutti giovanissimi.

Una cosa a cui tengo, è quella di poter riuscire a dare la giusta visibilità a questo sport, dove oggi, nelle nostre zone è ancora messo in ombra da altre attività sportive, ma sicuramente in netta ascesa. Di questo ne sono orgoglioso perché è merito dell’impegno di tutta la società, che, giorno dopo giorno, si impegna per far conoscere questa disciplina il più possibile, soprattutto tra i giovani.

Sono orgoglioso di quello che sino ad oggi siamo riusciti a fare e costruire. Sicuramente quello che è indelebile nella mia mente e nei miei occhi sono, la promozione in serie D raggiunta la scorsa stagione e il sold out presso la palestra I.T Carli, dove erano presenti persone di tutte le età a sostenere la squadra, e nonostante la soddisfazione, c’è stato il dispiacere per quelle persone che, in qull’occasione, non riuscirono ad accedere alla struttura per guardare il match che vincemmo, raggiungendo la promozione, quindi da parte mia le scuse».

Presidente Zara, dicevamo che aveva lasciato l’attività agonista, ma ci risulta che non sia proprio così, vuole dirci qualcosa al riguardo?

«Beh, vedo che siete bene informati, effettivamente è così. Oltre ad essere presidente della PUMP, sono anche il coach della squadra amatori, che milita nel campionato UISP regionale. Purtroppo, come abbiamo già detto, questo amore rimarrà eterno, ed essermi preso l’onore di allenare persone che amano questo sport, mi rende ancora più orgoglioso».

Progetti della PUMP?

«Sicuramente il progetto più importante è quello di implementare il vivaio, che sono la risorsa per far crescere sempre di più la nostra società. Inoltre con la partecipazione della prima squadra in una categoria importante come quella della serie D, tutti speriamo di far bene, soprattutto questo primo anno. Quindi continueremo ad andare avanti con il massimo impegno.

Vorrei aggiungere una cosa molto importante, a cui tengo molto. La società, grazie anche all’impegno del proprio staff, anche quest’anno, ha proposto in diversi istituti scolastici la possibilità di far conoscere questo sport proponendo con cadenza settimanale allenamenti di basket, gratuitamente. E con molta felicità posso dire che abbiamo avuto diverse scuole che hanno sposato questa iniziativa».

Presidente, vogliamo concludere con un invito?

«Sicuramente l’invito è aperto a tutti, soprattutto ai giovani, che invitiamo ad avvicinarsi a questo sport meraviglioso, fatto di regole e disciplina. Quindi quello che posso dire è di contattarci tramite le nostre pagine social facebook e Instagram “PUMP CDP BASKET CLUB”, oppure recarsi tutti i pomeriggi, dal lunedì al venerdì presso l’ I.T. CARLI di Casal di Principe per tutte le informazioni utili».

In bocca al lupo presidente e buon lavoro.

di Luigi Di Mauro

Print Friendly, PDF & Email