informareonline-forum-ansa-federico-ii-le-nuove-riforme

Forum ANSA-Federico II, le nuove riforme

Giovanni Terzi 24/05/2022
Updated 2022/05/24 at 9:00 AM
2 Minuti per la lettura

Si è tenuta ieri un’importante conferenza, ove durante il Forum ANSA-Federico II si è discusso circa le nuove riforme da attuare in Europa per rispondere ai vari cambiamenti degli ultimi anni.

Gli studenti si sono espressi a riguardo, affermando che il welfare europeo è possibile raggiungerlo esclusivamente se in Europa vi sarà la presenza di moltissimi giovani.

Il vento delle riforme europee originato dalle conclusioni della Conferenza sul futuro dell’Europa ha avuto luogo presso l’Università Federico II di Napoli. Ivi i rappresentanti degli oltre 80mila studenti hanno partecipato al Forum organizzato dall’ateneo e dall’Agenzia ANSA.

Le figure importanti presenti alla conferenza

Hanno dato un forte contributo alla conferenza anche le seguenti persone:

  • Il rettore della Federico II Matteo Lorito;
  • Lauro Panella, capo unità analisi economiche dell’Europarlamento;
  • Maurizio Molinari, responsabile della sede di Milano dell’Eurocamera;
  • Paola De Vivo, vicedirettrice del dipartimento di scienze politiche;
  • Francesco Di Crescenzo di Europe Direct Napoli;
  • Armando Vittoria, politologo e docente di teoria e scienze dell’amministrazione;
  • Jessica Imperato, rappresentante degli studenti.

Temi sociali ed economici

L’importanza della collaborazione tra l’Ue e la rete degli atenei italiani è stata al centro dell’intervento di Lorito che ha sottolineato il seguente pensiero:

”Lo sforzo delle istituzioni europee per ridurre i divari non può fare a meno dell’università come motore di questo processo”.

Più concentrato sul tema economico invece Panella il quale ha spiegato agli studenti ciò:  ”È necessario utilizzare bene i fondi del NextGeneratioEu in quanto l’Italia sarà la cantina tornasole del suo funzionamento in quanto primo stato beneficiario. Se l’Italia dimostrerà che questo tipo di programmi possono funzionare ve ne saranno più probabilmente altri in futuro”.

Un messaggio chiaro rivolto all’Ue è arrivato poi dagli studenti. La creazione di un welfare europeo e di maggiori opportunità di lavoro sono tra gli interventi necessari per soddisfare la domanda di Europa che viene dai giovani.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *