informareonline-fondazione-isaia-pepillo-2

La Fondazione Isaia-Pepillo e l’Associazione “I Lazzari” insieme alla scoperta della lingua napoletana.

Continua a Capodimonte il ciclo d’incontri promosso da Gianluca Isaia e Davide Brandi dove si insegna la vera lingua partenopea.

Riscoprire il napoletano per ritrovare se stessi, sulle orme di una vera e propria lingua che merita di essere tutelata e valorizzata.

È questo in breve l’obiettivo condiviso dalla Fondazione Enrico Isaia e Maria Pepillo presieduta dall’imprenditore Gianluca Isaia, sinonimo di qualità e innovazione del panorama sartoriale napoletano, e dall’associazione “I Lazzari” di Davide Brandi, da anni impegnata nella promulgazione della vera lingua napoletana con incontri che mirano a riscoprire le sue origini, la sua storia, le sue influenze greche, latine, spagnole e francesi, andando a correggere un’ortografia sempre più sconosciuta alle nuove generazioni di napoletani come dimostrano gli errori che si possono trovare sulle insegne o sui menù dei ristoranti sparsi per la città.

informareonline-fondazione-isaia-pepillo-7

Il nuovo ciclo d’incontri, nella splendida cornice dell’auditorium della Reggia di Capodimonte, è un vero è proprio viaggio all’interno di uno dei dialetti più diffusi e antichi d’Italia.

Si impara a scrivere e leggere correttamente il napoletano, oltre a riscoprire una terminologia ormai desueta ma comunque presente nelle opere letterarie o nei testi delle canzoni più antiche.

Non a caso uno dei momenti più partecipati dell’incontro del 12 maggio è stata la rappresentazione musicale dal vivo di Aurora Giglio, storica interprete dell’arte della “posteggia napoletana”.

Come afferma Davide Brandi quindi fare oggi un corso di napoletano è: «importante affinché la nostra lingua napoletana non venga persa, preservando un patrimonio culturale che ha origini millenarie e che è fortemente identitario di un popolo che ha uno spiccato senso di appartenenza. Ringrazio ancora una volta Gianluca Isaia per il suo lavoro a favore della divulgazione della cultura di Napoli».

informareonline-fondazione-isaia-pepillo-4

La Fondazione Isaia-Pepillo quindi si dimostra ancora una volta capofila nelle iniziative a sostegno della tradizione napoletana, non solo sartoriale ma anche e soprattutto culturale, sottolineando il forte legame tra la famiglia Isaia e la città di Napoli, che ha spinto Gianluca Isaia a lanciare questa iniziativa che, come ci confessa lui stesso «è nata grazie all’amore per Napoli.

Spero che iniziative come queste possano spingere tutti i napoletani, indipendentemente dalla categoria a cui appartengano, a fare qualcosa di più per la città di Napoli remando tutti nella stessa direzione».

di Raffaele Ausiello

Print Friendly, PDF & Email