informareonline-filangieri-43-le-ceramiche-salvate-dallincendio-di-san-paolo-belsito

Filangieri ‘43: le ceramiche salvate dall’incendio di San Paolo Bel Sito

Sharon Aiello 29/09/2023
Updated 2023/09/29 at 6:00 PM
2 Minuti per la lettura

In occasione degli ottant’anni dall’incendio di San Paolo Bel Sito, in cui bruciarono barbaramente un notevole numero di opere del Museo Filangieri, saranno per la prima volta mostrate al pubblico le ceramiche salvate dall’incendio del 30 settembre del 1943, causato da un gruppo di soldati tedeschi. Da venerdì 29 settembre fino al 12 ottobre al Museo Civico Gaetano Filangieri saranno esposti i manufatti ceramici più rappresentativi.

Hai mai sentito parlare dell’incendio di San Paolo Bel Sito?

Fu appiccato dai tedeschi il 30 settembre 1943, quando un ufficiale tedesco ordinò di bruciare gran parte del patrimonio dell’Italia meridionale. Guidato dall’intento di distruggere tutto ciò che era stato messo al riparo dai bombardamenti all’interno di Villa Montesano.

Durante la seconda guerra mondiale nella villa fu custodita la raccolta più pregiata dei documenti dell’Archivio di Stato di Napoli e delle opere d’arte del Museo Filangieri, trasferite per motivi di sicurezza. In seguito brutalmente distrutte da un incendio appiccato per vendetta, dalle truppe germaniche in ritirata.

Molto probabilmente l’incendio fu appiccato dai tedeschi come ritorsione per le Quattro giornate di Napoli (27-30 settembre). Quel giorno gli abitanti di San Paolo Bel Sito videro innalzarsi dalla collina di Montesano una colonna di fumo: bruciava villa Montesano, con all’interno delle opere di estrema importanza.

Tra distruzione e restauro: le opere in mostra al Museo Filangieri

Solo di recente le opere sono state identificate prima di essere oggetto di intervento da parte degli studenti dell’Accademia di belle arti di Napoli. Un’operazione avvenuta mediante le metodologie più aggiornate del settore, con risultati sorprendenti.

Santa Caterina, Manifattura di Pesaro
Piatto istoriato, Manifattura di Urbino
Pontefice benedicente, Manifattura Giustiniani
Allegoria della Primavera e dell’Estate, Manifattura di Meissen

ph. Sharon Aiello

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *