F.A.I: “Circolare ministero dell’interno mina la legislazione antimafia”

47
informareonline-f.a.i.-antiracket

La F.A.I. è una federazione costituita da centinaia e centinaia di operatori economici che hanno denunciato i propri estorsori, aiutati dalle associazioni antiracket in maniera gratuita
attraverso un ufficio legale che li assiste nel processo penale.
Questa circolare ministeriale va a minare una legge da tutti ritenuta un pilastro della nostra
legislazione antimafia e sostenuta da tutti coloro impegnati seriamente nella lotta alle mafie. Convincere i nostri colleghi sotto estorsione a denunciare non è facile, ancora troppo poche sono le denunce: questa interpretazione della legge 512, che di fatto rende impossibile ai nostri legali dare quella gratuita assistenza tanto preziosa per l’operatore economico che denuncia, va in una direzione a noi incomprensibile. Non si capisce infatti
quale sia l’intento, certo non vogliamo che le denunce diminuiscano ancora!
Tutto ciò accade peraltro alla vigilia della commemorazione di Libero Grassi, imprenditore coraggioso lasciato solo allora ma che oggi solo, quasi certamente, non sarebbe stato.

La F.A.I. sarà presente a Palermo il 29 agosto con una propria delegazione.

Il presidente della FAI
Luigi Ferrucci

Print Friendly, PDF & Email