Europei di Pallavolo, le Azzurre vincono e tornano a volare alto

59
informreonline-europei-pallavolo
Pubblicità

Vittoria agli Europei di Pallavolo per la Nazionale Femminile Italiana che si rialza dopo la sconfitta alle Olimpiadi  

La vittoria contro la Serbia in finale agli Europei segna la rinascita della Nazionale di Pallavolo Femminile. Dopo le polemiche contro l’utilizzo dei social e la delusione per la sconfitta, le ragazze azzurre hanno saputo rialzarsi e combattere. L’aspettativa mediatica che pesava su di loro le ha penalizzate dopo la sconfitta di Tokyo, generando una pressione cha avrebbe potuto destabilizzare l’ambiente. Invece, alla nuova sfida che le ha viste impegnate in Europa hanno risposto con carattere e personalità.

Un oro atteso per dodici anni, una vittoria rabbiosa che ha dimostrato quanta fatica e determinazione ci sono volute per poter urlare finalmente di gioia. Queste ragazze sanno far parlare di sé non solo per i post sui social media, ma soprattutto per il loro duro lavoro.

Pubblicità

«Lo sport insegna che a un fallimento segue sempre una rivincita»

Queste le parole del Ct Mazzanti che dopo la sconfitta alle Olimpiadi aveva fatto notare quanta polvere si fosse alzata proprio per l’utilizzo dei Social Media da parte delle sue giocatrici. Una polemica innescata dalla distrazione che ne aveva portato, alle ragazze era stato chiesto di staccarsene concentrando la propria attenzione alle gare.

Alla fine, il risultato è stato il migliore e nonostante la prima reazione delle ragazze sia stata una valanga di stories, il Ct ha avuto solo parole di elogio per le sue giocatrici.

«Le ragazze hanno fatto una grande cosa — ha detto l’allenatore parlando ai microfoni di RaiSport —. Sono svuotato, è stato un periodo tostissimo, ma ora sono contentissimo per le ragazze che si sono andate a prendere questo successo. Ne avevamo bisogno. È stato bello vederle divertirsi in queste ultime partite, ed esprimere il loro talento. Sylla ha sofferto tanto, sono contento per lei e per tutte le altre. È stata un’estate lunga, in cui abbiamo faticato. Credo che le ragazze abbiano fatto qualcosa di straordinario».

Paola Egonu, MVP del torneo

Ci ha pensato una strepitosa Paola Egonu a trascinare la Nazionale alla vittoria con 29 punti e la nomina a miglior giocatrice della competizione. La giocatrice è stata la prima a mostrare al mondo social l’incontenibile gioia della squadra negli spogliatoi dopo la vittoria. Reduce dalle polemiche ricevute come portabandiera italiana e dopo la sconfitta olimpica,  non ha perso l’occasione di togliersi anche un sassolino dalla scarpa “Dopo tutta la m***a siamo campionesse!“.

di Alessandra Criscuolo

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità