Molteplici iniziative sono state condotte
dall’Ente Riserva nell’ultimo periodo

Tra le più interessanti si riporta l’incontro organizzato con la Lipu Caserta attraverso il coordinatore Maurizio Paolella con il coinvolgimento di alcune scolaresche accolte in una delle nostre meraviglie naturalistiche: il Lago di Falciano.

Tra le diverse attività: la visita guidata dei luoghi e la liberazione di un gheppio, dopo che lo stesso povero volatile era curato dopo essere stato impallinato da bracconieri senza scrupoli.

Un altro incontro interessante si è tenuto al Parco Archeologico di Liternum, dove su invito dell’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Giugliano, Miriam Marino (che è stata organizzatrice e promotrice dell’esperienza) ho avuto il piacere di spiegare agli studenti e agli insegnanti del progetto Erasmus (provenienti da 5 diversi paesi) le nostre eccellenze naturalistiche e le attività dell’Ente Riserva Naturale Foce del Volturno Costa di Licola Falciano.

Tra le altre iniziative degne di menzione:

Incontro con l’Arpac per procedere alla caratterizzazione dei rifiuti trasportati dal mare sulle nostre spiagge; un’audizione alla Regione Campania per discutere del futuro delle aree protette;

La partecipazione ad Acerno (SA) all’incontro organizzato dal MoGAE (Centro Regionale per il Monitoraggio e la Gestione dell’AgroEcosisteema della Campania) dal titolo: “Il cane e il lupo nell’AgroEcosistema della Campania: prevenzione dei danni e conservazione della biodiversità zootecnica”.

Attraverso questi aggiornamenti, siamo certi di poter coinvolgere sempre più giovani alle iniziative promosse per la salvaguardia e la tutela della Natura. Tutti insieme, uniti, è possibile.

di Giovanni Sabatino

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE N°192 – APRILE 2019

Print Friendly, PDF & Email