Roberto Fico elezioni Palazzo montecitorio Presidente Repubblica convocazione

Elezioni Presidente della Repubblica: Fico convoca il Parlamento per il 24 gennaio

Redazione Informare 04/01/2022
Updated 2022/01/04 at 11:59 AM
2 Minuti per la lettura

Il Presidente della Camera, Roberto Fico, ha convocato in seduta comune il Parlamento, con la partecipazione dei delegati regionali, per il giorno lunedì 24 gennaio, ore 15.00, così da eleggere un nuovo Presidente della Repubblica italiana.

La convocazione giunge in occasione della fine del settennato presidenziale di Sergio Mattarella, il quale ha voluto sottolineare, durante il tradizionale video – messaggio di fine anno, il suo affettuoso riconoscimento nei confronti del popolo italiano:

«Care concittadine, cari concittadini, ho sempre vissuto questo tradizionale appuntamento di fine anno con molto coinvolgimento e anche con un po’ di emozioneOggi questi sentimenti sono accresciuti dal fatto chetra pochi giorni, come dispone la Costituzione, si concluderà il mio ruolo di PresidenteL’augurio che sento di rivolgervi si fa, quindi, più intenso perché, alla necessità di guardare insieme con fiducia e speranza al nuovo anno, si aggiunge il bisogno di esprimere il mio grazie a ciascuno di voi per aver mostrato, a più riprese, il volto autentico dell’Italia: quello laborioso, creativo, solidale».

Conclusi i sette anni di mandato di Mattarella, è necessario dunque rinnovare la figura del Presidente della Repubblica italiana, secondo quanto prescritto dalla nostra Costituzione. Tale è il significato della convocazione indetta da Fico, il quale ha così dichiarato in un suo post: «Ho convocato il Parlamento in seduta comune per l’elezione del Presidente della Repubblica il 24 gennaio alle ore 15. L’avviso sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di oggi».

Ha infine concluso dicendo: «Come da prassi, questa mattina ho inviato la comunicazione ai presidenti dei Consigli regionali, che dovranno scegliere i propri delegati, e al presidente Mattarella. Nelle prossime due settimane, all’attività ordinaria della Camera si affiancherà quella di preparazione al voto. Siamo al lavoro insieme al collegio dei questori per definire l’organizzazione e le misure per garantire la piena operatività e sicurezza del voto».

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *