informareonline-Ralph
Pubblicità

Dopo due anni d’assenza Ralph Lauren ha presentato al Moma di New York la collezione fall/winter 2022. L’invito ad un pomeriggio in perfetto stile Hollywoodiano ha immerso i pochi invitati in un excursus nel panorama stilistico americano. Fuori dal calendario ufficiale, la prima sfilata di Ralph Lauren dall’arrivo del Covid si è rivelata in linea con l’eleganza che ha sempre contraddistinto le sue creazioni.

Il set ricreato al Moma è stato allestito come un cocktail party, un ritrovo tra pochi ad una festa privata. Il defilè iniziato con un look nero si è concluso con uno styling di altrettanto colore. A prevalere sono stati prettamente i non colori, bianco e nero, con pochi sprizzi di rosso. Un tocco romantico alle mise classiche indosso a modelle e modelle ma anche una sezione dedicata al doposci e richiami all’abbigliamento equestre, passione dello stilista.
Il logo è stato rielaborato e caratterizza la maglieria e gli accessori con RL a lettere capitali. Nel complesso i capi sono la soluzione definitiva all’ora dell’aperitivo su rooftop, agli eventi ufficiali ma anche per semplici occasioni. Per gli accessori l’attenzione si è focalizzata sulle handbag e bauletti ma anche sul cappello da baseball dei New York Yankees che, indossato da Vittoria Ceretti, ha chiuso la sfilata.
Ad indossare i capi un cast ampio tra cui Laetitia Casta, le sorelle Hadid, Shalom Harlow e Tyson Beckford. Nel front row invece erano presenti attrici come Lily Collins, Jessica Chastain, Zoey Deutch. Tra gli altri ospiti era presente il nuovo sindaco di New York Eric Adams a rappresentare ed omaggiare la ripresa economica americana.
Ralph Lauren ha inoltre specificato che la collezione e l’allestimento per la sfilata sono stati elaborati prima dello scoppio della guerra in Ucraina. Lo stilista, figlio di ebrei immigrati dalla Bielorussia, ha sospeso le proprie attività in Russia dal 7 marzo.
Pubblicità