informareonline-editoriale-ottobre-2020

#BASTAVIOLENZA

Ma se noi di Magazine siamo costretti a dedicare un intero numero alla lotta alla violenza, mi viene da pensare che qualcosa non abbia funzionato. Per esempio, non riesco a capire come alcune forze politiche di destra riescano ancora a nascondersi dietro un dito. Willy Monteiro è stato ucciso da picchiatori senza scrupoli e Maria Paola ha perso la vita perché rea di avere una relazione con Ciro, transessuale.
Cosa c’entra tutto questo con la politica?
È molto semplice, avrebbe detto Max Allegri. C’è voluto poco a scoprire le tendenze estremiste di destra dei fratelli Bianchi e, guarda caso, lo scorso 3 agosto la Lega ha votato contro la legge sull’omotransfobia. Allora è vero, è vero che c’è chi alimenta l’odio parlando alla pancia di questo paese. Ma nella testa rimbomba il dilemma dell’uovo e della gallina.
Cosa viene prima: la forza politica che alimenta l’odio o un gruppo di odiatori che si organizza in forza politica? La risposta è incerta e non saremo di certo noi a sciogliere il nodo gordiano. Però non ci arrenderemo.
Continueremo, con forza, a stare dalla parte di chi si vede privato della propria libertà. Perché in fondo è di questo che si tratta. Voler decidere cosa è meglio per gli altri. In questo Paese di religiosi d’occasione, qualcuno, a furia di predicare davanti ai propri seguaci, ha finito per credersi il Cristo anche se poi se ne lava le mani.
Le gocce d’acqua intinte di rosso, però, raccontano una storia diversa. Partendo da qui, mi piacerebbe annunciare ai lettori che, da questo mese, ricoprirò il ruolo di vicedirettore all’interno della redazione di Magazine Informare. Vorrei che le mie parole venissero interpretate come una chiara presa di posizione nei confronti di un fenomeno che non può più essere tollerato o bollato come caso isolato.

Per formazione professionale, mi piacerebbe partire dalla cultura intesa nel suo senso più ampio, come antidoto alla rabbia sociale.
La lettura, il teatro, il cinema, la musica, l’arte, sono palestre di pensiero critico e insegnano l’amore per la libertà. Solo quando il significato profondo di questa parola sarà interiorizzato dalle persone, allora esse pretenderanno di essere libere e si batteranno affinché gli altri possano godere dello stesso privilegio.

di Marco Cutillo

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE N°210
OTTOBRE 2020

Print Friendly, PDF & Email