editoriale nuovo anno informare Antonio Casaccio

EDITORIALE GENNAIO 2022 – Pronti a vivere il nuovo anno

Antonio Casaccio 05/01/2022
Updated 2022/01/05 at 11:06 AM
5 Minuti per la lettura

Disfare le valigie di un anno passato non è mai semplice, bisogna districarsi tra le gioie e dolori ereditate da un anno che ci ha restituito una grande speranza. I vaccini hanno fatto calare drasticamente il numero di decessi per covid-19 e, il nostro Paese, ha raccolto quel dolore lacerante dando un esempio straordinario: l’Italia è tra i primi paesi europei per numero di vaccinati (oltre il 70% hanno completato il ciclo vaccinale). Per quanto si parli di NoVax e complotti vari, dobbiamo riconoscere ai nostri concittadini un senso di responsabilità che sta facendo la differenza e sta raccogliendo un plauso mondiale. Questa rinata speranza, però, non dev’essere confusa come la fine della lotta al covid e alle sue varianti; il numero di terapie intensive e ricoveri sono in costante crescita e ciò ci spinge ad una nuova assunzione di responsabilità: non dobbiamo anteporre la nostra voglia di libertà all’accesso alle cure per i nostri concittadini.

Se l’Italia si affaccia al 2022 con la speranza del vaccino e dei fondi del Pnrr, anche “Informare” deve essere motivata per l’inizio del nuovo anno. Il Premio d’Eccellenza Città di Castel Volturno è stato un crocevia nella storia della nostra Redazione, tutti i giovani cronisti della testata si sono impegnati nella realizzazione di un evento straordinario, che ha mostrato all’Italia intera il volto solidale e unito di Castel Volturno, comune mortificato dalla cronaca, dalla camorra e dalla politica.

Abbiamo riunito le migliori energie del territorio e ci siamo guardati negli occhi, gli stessi di Gino Strada (a cui è dedicato il premio) per ricordarci che solo facendo squadra possiamo cambiare i nostri territori. È stato l’anno in cui ci siamo stretti emozionati quando il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, ha consegnato alla nostra Redazione l’onorificenza del Parlamento italiano, elogiando il lavoro giornalistico svolto in questi anni. Proprio mentre avevamo il cuore a mille, un’altra splendida notizia: l’inchiesta sulle acque contaminate di Fukushima, condotta dal nostro responsabile scientifico Angelo Morlando con l’Ambasciata Giapponese in Italia, è stata premiata all’European Award Investigative and Judicial Journalism, premio europeo tenutosi alla Reggia di Caserta. Le sorprese non finiscono ed è per questo che siamo felici di presentare ai nostri lettori la nostra sede operativa di Napoli, all’interno di un magnifico edificio di Piazzetta Nilo, cuore pulsante della città partenopea. Siamo grati al Professor Roberto Nicolucci, fondatore di Nicolucci Editore, che ci ha concesso uno spazio straordinario per implementare le nostre attività su Napoli. Proprio nel capoluogo campano, nel 2021, abbiamo raccolto la disponibilità delle sedi della Feltrinelli a diventare punto di distribuzione gratuito del magazine, un importante salto per far sì che il periodico viva nei punti culturali più ferventi.

Il 2021 per il nostro giornale è stato l’anno della maturità, di una crescita professionale che ha investito ogni singolo giornalista; nel 2022 abbiamo il dovere di fare di più e di lanciare le nostre aspettative oltre ciò che immaginiamo. La prima pagina di questo nuovo percorso è stata dedicata volutamente a Dries Mertens che, grazie alla complicità di Informare, ha reso possibile la realizzazione del sogno di Pasqualino Esposito, nostro sostenitore e tifosissimo del Napoli e del calciatore. Indipendentemente dal futuro calcistico di Mertens, è e resterà nella storia del Calcio Napoli e della città.
Ci sarà da lavorare sodo, ma siamo certi che la forza dei nostri ideali sia il motore adatto a spingerci verso nuovi traguardi.
Sentiamo il dovere di non fermarci e siamo convinti che voi lettori sarete al nostro fianco, sostenendoci e seguendo le penne dei nostri giovani giornalisti; a voi tutti un augurio di buon 2022. Non fermatevi!

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE

N°225 –  GENNAIO 2022

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *