Sabato 15 febbraio e domenica 16 febbraio, presso lo spazio Ichòs di San Giovanni a Teduccio, Roberto Latini con la Fortebraccio Teatro presentano “È solo amore”.

La compagnia teatrale bolognese, che nel corso degli anni ha sviluppato un profondo legame con lo spazio Ichòs, ha scelto questo luogo per portare in scena l’ultima opera dell’Ultima, serenissima, Stagione.

“È solo amore” di e con Roberto Latini, musiche e suoni a cura di Gianluca Misiti, luci di Max Mugnai è una dedica speciale al teatro agli attori e ai suoi spettatori.

Spiega Latini: «La presentazione di questo spettacolo vorrei che fosse in forma di lettera. Le note non sono alla regia, alla drammaturgia, all’intenzione o al processo di lavoro. Sono righe che vorrei aggiungere alle vostre, nella dichiarazione di chiusura dell’attività e, se mi permettete, nella condivisione di un agire che ha smesso le parole, fatalmente, finalmente. Non ricordo quante volte siamo venuti in questi anni e non voglio contarle adesso. Mi piace pensare che sia stata una volta sola, ma nella moltiplicazione delle occasioni. Ricordo benissimo la prima, quindici anni fa. Ricordo tutto e tutti e soprattutto il senso profondo del vostro stare, la condivisione alla quale ho cercato di aggiungermi ogni volta e l’essere famiglia oltre la vita di ciascuno.

Ho per voi tutti un sentimento che sfida la vergogna, ho per voi tutti un’ammirazione, per voi e il vostro stare così altro, così alto, rispetto alle produzioni, gli algoritmi, le tournée e a quanto è diventato normale in questo lavoro. Quanto non è normale, in verità, se si fa la verità. Voi siete stati – e siete – un’eccezione: eccezionali. Vorrei portare il mio disarmo, anche teatralmente: scene senza lo spettacolo che le ha contenute, prodotte, immaginate. Scene spogliate, distillate, estratte, per merito o per cuore, senza pretesa, ragionamento. Senza precedenti, senza seguito. Un evento unico, per voi, diviso in due serate, come a farci eco a vicenda. Per celebrare la storia, la condivisione e la natura di uno spazio unico e fondamentale: Sala Ichos a San Giovanni a Teduccio. E voi tutti, tra le braccia. Grazie. Roberto».

 

 

Print Friendly, PDF & Email