Roberto maroni

È morto Roberto Maroni, ex ministro dell’Interno e politico della Lega

Redazione Informare 22/11/2022
Updated 2022/11/22 at 11:55 AM
2 Minuti per la lettura

Si è spenta oggi la vita di Roberto Maroni, a soli 67 anni. A gennaio dello scorso anno, Maroni era stato ricoverato presso l’ospedale di Lozza, in provincia di Varese, per un malore improvviso.

Questa notte le sue condizioni salutari sono peggiorate senza rimedio fino al sopraggiungere della morte, avvenuta nella sua abitazione nel paesino del Varesotto.

Lo scorso ottobre, lo stesso Maroni durante un’intervista accennò la sua malattia dicendo: «La mia malattia? È una cosa che non trascuro, facendo tutte le cure necessarie. Ho capito che tra le cose importanti non c’è la politica con la “p” minuscola».

La storia politica di Roberto Maroni

Già ministro dell’Interno nei governi Berlusconi I e Berlusconi IV, Roberto Maroni ha ricoperto il ruolo di presidente della Regione Lombardia dal 2013 al 2018.

Politico della Lega Nord; dopo che il leader del partito, Umberto Bossi, venne coinvolto in un’inchiesta giudiziaria per l’accusa di appropriazione indebita dei rimborsi elettorali, Maroni insieme con Roberto Calderoli e Manuela Dal Lago entrò a far parte del triumvirato formatosi nell’aprile del 2012 e che fu attivo fino al nuovo congresso della Lega che avrebbe portato all’elezione del nuovo segretario.

Poi a luglio dello stesso anno venne eletto al congresso come segretario federale della Lega Nord dall’1 luglio 2012 al 15 dicembre 2013. A dicembre subentrò Matteo Salvini alla guida del partito.

Il saluto della Lega e il ricordo di Matteo Salvini

«Grande segretario, super ministro, ottimo governatore, leghista sempre e per sempre». Così il segretario della Lega e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini ha salutato il cofondatore del partito, in un post su Facebook.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *