Discriminazioni di genere e il caso di Aurora Leone

135

Al giorno d’oggi, in genere, non accettiamo più discriminazioni di genere, come quella di una presunta inferiorità delle donne rispetto agli uomini; tendiamo comunque a rappresentarci in modo diverso con le qualità dell’uno e dell’altro sesso. Innanzitutto è doveroso chiarire che il termine genere, deve essere distinto da quello di sesso, in quanto non si riferisce alla differenza biologica, ma indica la differenza socialmente costituita tra l’uomo e la donna, cioè il modo in cui essi vengono percepiti e descritti all’interno di un determinato contesto sociale.

Ogni società, infatti,  elabora una serie di tratti psicologici e comportamentali ritenuti maschili e femminili e ci si aspetta che gli individui vi si adeguino. Nell’opinione comune, ad esempio, la femminilità comprende caratteristiche come la dolcezza, pazienza, inclinazione verso la cura della casa e anche una dose di vanità. La mascolinità, invece, è una somma di caratteristiche quali il coraggio, l’intraprendenza e l’orientamento verso la carriera.

Pubblicità

Da ciò si può evincere facilmente che gli stereotipi di genere sono ancora radicati nella società odierna, soprattutto nei confronti delle donne, le quali sono, tra le altre cose, vittime di discriminazioni di genere o, volendo usare altre parole, “sessismo“. Molti sono gli episodi riguardanti questi tematica; uno degli ultimi è quello di Aurora Leone, comica casertana di 22 anni del gruppo The Jackal.

La ragazza, durante una cena in avvento della Partita del cuore (un evento calcistico con finalità benefiche che si tiene ogni anno in Italia che vede come protagonista la Nazionale italiana cantanti) sarebbe stata intimata a lasciare il tavolo in quanto donna. Ad affermare ciò sarebbe stato Gianluca Pecchini direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti, esclamando: “Ti devi alzare perché le donne non possono stare al tavolo delle squadre”. In seguito, la comica casertana, ha denunciato in compagnia di Ciro Priello, altro membro dei The Jackal, l’accaduto sui social.

Questo episodio, dal mio punto di vista, ci aiuta a riflettere sulla considerazione che esistono ancora, nelle menti di molti, dei profondi pregiudizi di genere che rappresentano un serio limite al raggiungimento di un’effettiva uguaglianza di genere: pari diritti per donne e uomini in tutte le sfere della vita pubblica e privata.

di Palmina Falco

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità