Dimissioni Petrella, interviene Fratelli d’Italia provinciale e regionale

838

CASTEL VOLTURNO – Dopo le dimissioni del sindaco Luigi Petrella arrivano le prime risposte delle forze politiche, inizia Fratelli d’Italia ovvero il partito di riferimento del sindaco.

All’indomani della comunicazione delle sue dimissioni in consiglio comunale, il sindaco Petrella riceve il sostegno sia di FdI regionale che comunale.

Ad intervenire è subito Gimmi Cangiano, primo dei non eletti della lista di Fratelli d’Italia alle ultime Regionali, uomo di partito e referente massimo di Giorgia Meloni in provincia.

“Esprimo vicinanza e solidarietà all’amico Luigi Petrella” – esordisce Gimmi Cangiano. “Abbiamo fatto grandi sforzi per portare a Castel Volturno un sindaco di destra e una persona perbene. Mi auguro possa rivedere le sue posizioni e sento di fare un appello a tutte le forze politiche di Castel Volturno: che facciano fronte comune per l’interesse esclusivo della comunità castellana. Vanno superate le difficoltà e il pregiudizio ideologico, bisogna farlo per il bene dei cittadini”.

Pubblicità

Pronta la risposta anche del coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Marco Cerreto.

“Ho appreso ieri, informato dal sindaco in persona, della sua ferma intenzione di dimettersi in quanto riferisce di avere dei problemi in seno alla maggioranza, la quale allo stato non garantisce l’iter amministrativo da lui desiderato per il bene dei castellani. È stata una decisione sofferta, ma probabilmente necessaria. Vedremo se nelle more che la legge consente ci saranno le condizioni per riarmonizzare la maggioranza ed instaurare un patto di fine consiliatura, altrimenti purtroppo sindaco, giunta e consiglio termineranno la loro esperienza. Il partito è vicino al sindaco Petrella ed è pronto a fare la propria parte, come ha sempre fatto a sostegno dell’ amministrazione, ma a quanto pare il problema è di carattere amministrativo e non politico”.

Queste le dichiarazioni di Fratelli d’Italia per una situazione politica in via di sviluppo. Il sindaco avrà 20 giorni per ritirare le proprie dimissioni oppure confermarle, se si andrà per quest’ultima soluzione allora verrà nominato un commissario che condurrà il comune di Castel Volturno alla prima tornata elettorale possibile.

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità