Diamo i numeri! – Dati e Notizie

informareonline-diamo-i-numeri-nuova-immagine

Falling Man

Il caso di Falling Man, l’uomo che l’11 settembre, alle ore 9, 41 minuti e 15 secondi, precipita dal grattacielo di New York colpito dai terroristi e viene fotografato da Richard Drew, dell’Associated Press. Dopo 19 anni non ha ancora un nome, «e forse non l’avrà mai»
[Libertà].

Il cielo in una stanza

Ragnar Kjartansson, 44 anni, performer islandese e pittore, ha organizzato la seguente performance nella chiesa milanese di San Carlo al Lazzaretto: professionisti che per sei ore al giorno si alternano all’organo cantando Il cielo in una stanza. Andrà avanti fino al 25 ottobre. La performance replica quella commissionata dal Museo Nazionale del Galles a Cardiff, dove Il cielo è stato eseguito per tremila ore su un organo del 1774. Kjartansson: «Renzo Piano mi ha detto di aver raccontato questa cosa a Gino Paoli».
E Gino Paoli che cosa ha risposto?

«Chi se ne frega, credo».
[Bonami, Rep].

 

Pallina
«Sparita anche la maglietta rossa che a Santiago si dice abbia fatto infuriare Pinochet?
Tutto! Non sono un feticista, l’idea del salotto-museo mi fa orrore. Non l’ho mai detto a nessuno, conservo un’unica cosa: la pallina del match point contro Vilas a Roma, una Pirelli. Se la fece regalare mio padre Ascenzio, custode del Tc Parioli. Quando è mancato, riordinando casa, l’ho trovata. Poi è sparita di nuovo, misteriosamente. L’ha ripescata di recente mia figlia Rubina in un cassetto. È sbiadita, dura come un sasso. E con il tempo si è rimpicciolita, come i vecchi».
[Adriano Panatta a Gaia Piccardi, CdS].

Messaggi
«Con l’improvvisa popolarità sono già arrivati nuovi amici solo per interesse?
Ho ricevuto una marea di messaggi, tutti uguali: Ti ricordi di me?»
[Casadilego a Renato Franco CdS]

Tour

Sascha Stefan Rühlow, ex studente di teologia ed etnologia, offre ai turisti di Francoforte il Baader-Meinhof Gruppe Tour, cioè per 13 euro porta i turisti a visitare i luoghi dei terroristi della Baader-Meinhof. Novanta minuti, si parte dallo Zeil, dove c’è il grande magazzino in cui Andreas Baader e Gudrun Ensslin fecero esplodere una bomba incendiaria per protestare contro il napalm usato dagli americani in Vietnam (2 aprile 1968). Prenotarsi allo 017623258251 oppure per mail all’indirizzo ruehlow@dark-frankfurt.de. Presentarsi già col biglietto giornaliero per i mezzi pubblici [ItaliaOggi].

Obitorio
«Da ragazzo, ha lavorato come infermiere e ha pulito cadaveri in un obitorio. In pandemia, come ha ripensato a quei giorni? Ho fatto prima l’infermiere dei vivi, poi ho preferito l’obitorio».
[Maurizio Cattelan ,CdS].

Buste paga

Gli inglesi sono senza soldi, Boris Johnson ha deciso di comprare solo 48 F35, invece dei 138 promessi agli americani. Li sostituirà con i Tempest, che si fabbricano in casa.
[Sole].

Per ogni dipendente messo a lavorare a casa (telelavoro più che smart working) un’azienda risparmia diecimila euro l’anno (calcolo di Andrea Gatti degli Expense Reduction Analysts).
[Rep].

JP Morgan, causa Brexit, trasferirà duecento miliardi di euro dalla sua filiale di Londra a quella di Francoforte. «I 200 miliardi sono il 10% del totale della banca. Si tratta del primo grande trasferimento di ricchezza dal 2016, quando gli inglesi hanno scelto la Brexit. Altre banche potrebbero seguire l’esempio di Jp Morgan che peraltro ha anche invitato 200 suoi dipendenti di Londra a trasferirsi in altre città europee del continente, tra cui Milano. Per molti banchieri sarebbe semplicemente un ritorno a casa, dopo anni all’estero».
[S.Fi., Sole].

«Di Maio ha uno staff personale, al ministero degli Esteri, da 710 mila euro l’anno (fra i suoi predecessori, Moavero 200 mila, Gentiloni 468 mila, Bonino 320 mila)».
[Sta]

Gli uomini e le donne che vanno a cercare l’oro nel Salat, fiume dell’Ariège in Francia, devono munirsi di autorizzazione prefettizia e attrezzi adeguati, sono obbligati a ricoprire le buche dopo lo scavo, non possono adoperare metal detector e sostanze chimiche (cianuro, arsenico), non possono neanche vedere l’oro che trovano se non hanno il patentino di minatori professionisti. Si cerca nel tratto del Salat fra Saint-Girons e la sua uscita verso la Haute-Garonne. In un giorno si raccoglie al massimo un grammo, valore intorno ai 52 euro.
[ItaliaOggi]

«Arriva a 200 milioni di euro il patrimonio netto della Fratelli De Benedetti, la cassaforte controllata da Emanuele, Marco e Rodolfo De Benedetti, i tre figli dell’Ingegnere. Qualche giorno fa, infatti, l’assemblea degli azionisti presieduta da Rodolfo ha deciso di destinare interamente a riserva l’utile di oltre 4,5 milioni segnato nel 2019 che è andato così ad aggiungersi ai già esistenti 194,7 milioni di patrimonio netto. La cassaforte, a fine dello scorso anno, valorizzava 247,2 milioni la quota del 54,59% in Cofide e in 1,7 milioni quella dello 0,29% in Cir, che poi sono state oggetto di reciproca fusione. I 15 milioni di debiti verso banche sono garantiti da pegno sulle azioni Cir e nel corso dell’esercizio il finanziamento è stato rimborsato per un milione.La Fratelli De Benedetti ha approvato anche un bilancio consolidato 2019 chiuso con mezzi propri saliti anno su anno da 186,3 a 226,6 milioni anche se si è passati da un utile di 18 milioni a una perdita di 39 milioni su ricavi quasi invariati a 2,1 miliardi. La holding che attualmente controlla il 44,6% del capitale Cir, nei giorni scorsi ha rilevato sul mercato oltre 1,5 milioni di titoli a prezzi compresi fra 0,39 e 0,40 euro cadauno».
[ItaliaOggi]

«[…] Alcune parrocchie hanno addirittura un impiegato che si occupa solo di matrimoni (se stipendiato, non è dato sapere). “Aspetti, le passo la persona che segue le cerimonie nuziali”, si sente dall’altra parte della cornetta quando si chiama una chiesa nel cuore di Bari vecchia. Una voce femminile inizia con una raffica di domande, da protocollo collaudatissimo: “Quando volete sposarvi?”. Primavera. “Marzo o aprile?”. Aprile. “Mattina o pomeriggio?”. Pomeriggio. “Giorno?”. Venerdì. “Il 16 aprile può andare bene?”. Perfetto. Pochi secondi e arriva il conto: “Serve un acconto di 150 euro per bloccare la data, poi 200 euro un mese prima del matrimonio”. Totale: 350 euro. Nel pacchetto, chiarisce la donna-promoter, è tutto incluso: “Sacerdote, organista, luci interne, luci per il fotografo e parcheggio per tutti gli invitati”.
«Tentiamo con Milano. Il sacerdote mette subito le mani avanti: un prezzo fisso non esiste. Ma ci fa capire senza giri di parole che se pensiamo di non lasciare offerte è meglio rivolgersi altrove. “Se devo avere 100 euro, come l’ultima volta, quando sono venuti da fuori città a spadroneggiare, ne chiedo mille di caparra”, dice il sacerdote stizzito. Torniamo al Sud, contattando una parrocchia di Palermo. “Il costo è di 250 euro, perché la chiesa è grande e comporta costi vivi”, risponde il don. Appellarsi alla crisi economica innescata dal Covid non lo intenerisce. “Guardi che il virus c’è per tutti, mica solo per lei”, è la replica secca.
Per sposarsi in centro a Torino, invece, “l’offerta è libera”. Anche una cifra simbolica, quindi? “Se dovete dare 5 euro state pure a casa – scandisce il parroco -. Non accetto meno di 50 euro: la luce costa e sono comunque soldi usati per la carità ai poveri”. E aggiunge, lamentandosi: “Di recente ho celebrato un funerale e non mi hanno dato nemmeno un centesimo, si rende conto?”».
[Sta].

Un Michelangelo per 150 posti di lavoro. La pandemia ha messo in ginocchio la Royal Academy di Londra che, per evitare licenziamenti, ha deciso di mettere in vendita il Tondo Taddei del Buonarroti. L’opera, un bassorilievo che appartiene all’accademia britannica da duecento anni, ha un valore inestimabile, ma verrà messa sul mercato per 100 milioni di sterline, cifra che le attribuì la rivista The Art Newspaper nel 2017. Tra i possibili acquirenti la National Gallery dell’italiano Gabriele Finaldi.
[Sole]

«Roman Abramovich ha donato 100 milioni di dollari all’organizzazione della destra israeliana Elad, vicina ai coloni, che gestisce scavi archeologici e siti a Gerusalemme Est ed è protagonista di una controversa campagna acquisti nelle zone palestinesi per aumentarvi la presenza ebraica. Lo ha riferito Haaretz, sostenendo che i fondi arrivano da quattro compagnie, registrate alle Isole Vergini, associate o controllate dal miliardario di origini russe, emigrato in Israele nel maggio 2018».
[Agi]

 

Clamorosi

Combinazioni possibili del Cubo di Rubik: 43.252.003.274.489.856.000. Numero di procedure che portano alla soluzione: 1. Tempo impiegato per risolvere il Cubo dal campione del mondo Yusheng Du: 3,47 secondi.
[Mess]

Finanziamento pubblico all’Università di Perugia (caso Suárez), che negli ultimi 15 anni ha dimezzato i suoi iscritti: 12.758 euro a studente. Finanziamento pubblico all’Università di Bergamo che nell’ultimo anno ha incrementato dell’8% il numero dei suoi iscritti: 2.786 euro a studente.
[Sole]

Brivido animale

Nel mondo animale «la poligamia è tanto più spinta quanto più i maschi sono diversi dalle femmine, come tra gli elefanti marini e i leoni. Per altri, invece, il sesso è un pericolo; il ragno, per riprodursi, rischia la vita: va incontro alla partner con un sacchettino pieno di liquido seminale da deporle dentro. È un’impresa, e infatti in un’altra zampina porta con sé un regalo, qualcosa da mangiare per la ragnetta e distrarla… Molti di loro barano, altri, vedi il ragno pavone, tendono agguati alla femmina per evitare di diventare il loro pasto. O copulano o sono fritti, come il maschio della mantide religiosa che eiacula solo una volta decapitato, o come la femmina di squalo, addentata sulla schiena e penetrata da uno dei due peni disponibili»

Germania, nuovo debito per 96 miliardi

Il gabinetto del governo tedesco ha approvato la bozza della manovra 2021 che dà il via libera a un nuovo debito di 96,2 miliardi. Soldi che serviranno per finanziare ulteriori misure di sostegno e di stimolo per arginare la crisi del coronavirus. «Si tratta del bilancio varato da Berlino con il secondo più alto indebitamento netto dalla Seconda Guerra Mondiale, dopo quello della manovra 2020 che ha fatto salire il debito pubblico di 218 miliardi. Nel presentare la manovra, il ministro delle Finanze Olaf Scholz ha detto che anche il prossimo anno la Germania dovrà sospendere il freno al debito dettato dalla Costituzione e che soltanto dal 2022 potrà tornare a mirare al pareggio di bilancio: ma non c’è certezza. Anche nel 2022 i conti pubblici potrebbero chiudere l’anno in deficit» [Sole].

TikTok
TikTok ha annunciato di aver appena rimosso 104 milioni di video, l’1% del totale. Per una piccola percentuale si trattava di sequenze incitanti all’odio, per l’8,7% era roba che mostrava «contenuti violenti», 13,4% «suicidi e autolesionismo», 19,6% «traffico di merci illegali», 22,6% immagini che attentavano alla sicurezza dei minori, 31% «nudità e attività sessuali di adulti». TikTok è accreditato come sito di ragazzini.
«TikTok ha algoritmi così raffinati da far sì che ognuno veda solo quanto gli è più affine. Questo significa che se da un lato ogni utente potrebbe non accedere mai a tutta una serie di contenuti che invece sono presentissimi agli occhi di un altro utente, dall’altro implica che una volta registrato l’interesse, anche rapido e superficiale, nei confronti di una determinata tematica, il social la riproponga continuamente in ogni salsa. Un bombardamento che non applica distinzioni per età, aggravato dal fatto che la funzione prevalente fa sì che ad ogni tap sullo schermo non si sappia cosa potrebbe apparire».
[Della Sala, Fatto].

Necropoli
«Alla necropoli vaticana accedono circa 62 mila persone l’anno, a gruppi di dieci e per non più di un’ora e mezza. Il numero chiuso si è reso necessario perché ogni individuo emette calore come una lampadina a incandescenza da 120 watt, quindi fa diminuire l’umidità e altera il microclima. Inoltre crea degrado, portando le spore con le suole delle scarpe. Ecco spiegata la speciale illuminazione germicida per scongiurare la crescita di microfunghi e di alghe. Ci siamo dovuti rivolgere agli stessi restauratori che hanno avuto in cura la tomba di Nefertari in Egitto».
[Pietro Zander, archeologo vaticano, CdS].

 

Amori
Il Giappone regala dal prossimo aprile cinquemila euro (600 mila yen) alle coppie che si sposino prima dei quarant’anni e che abbiano un reddito complessivo inferiore ai 44 mila euro l’anno. Tentativo di fermare il calo demografico, il Giappone viaggia a 1,36 figli per donna. Metà dei cinquemila euro dovrebbero essere elargiti dai comuni e i comuni che hanno aderito all’iniziativa sono appena 281 su 1.800.
[Grimaldi, Sta].

Fino al 31 luglio dell’anno prossimo, la Regione Sicilia regalerà tremila euro alle nuove coppie di sposi. Investimento complessivo: tre milioni e mezzo. L’idea è di generare un fatturato di 40-50 milioni nel settore wedding, duramente provato dalla pandemia (70 mila matrimoni annullati).
[ItaliaOggi].

Lo scorso 17 agosto la Puglia ha promesso, per lo stesso motivo, 1.500 euro alle nuove coppie, la Sardegna, a chi si sposa nell’isola entro dicembre, riconoscerà 4.000 euro di rimborso per le spese di catering, gli abiti da cerimonia, gli addobbi floreali, i wedding planner, l’affitto della sala e dell’automobile.

Schopenhauer
Schopenhauer, subendo la concorrenza delle lezioni di Hegel, parlava in genere a delle sedie vuote.
[Mess].

Mezzo centimetro

«Se oggi noi siamo qui a parlare è perché io sono piccolo: ero a Pola, allievo ufficiale di fanteria, quando arrivò un’ordinanza di Mussolini, diceva che chi era più basso di un metro e 65 non poteva fare l’ufficiale di fanteria ma doveva passare in artiglieria. Io ero alto 164 centimetri e mezzo e devo a quel mezzo centimetro la vita: i miei compagni andarono tutti a fare la campagna di Russia e non tornarono».
[De Bartolomeis, Altre/Storie].

Soldati
Mario Soldati, nella casa di Tellaro, aveva dieci tavoli di lavoro, uno per le recensioni d’arte, uno per i racconti, uno per il romanzo in corso d’opera, il quarto per i lavori cinematografici, il quinto per la televisione, ecc. [Rep].

Pitagora
Dimostrazioni esistenti del teorema di Pitagora: più di quattrocento.
[Sole]

Infermieri
Alla domanda: «Tra le seguenti categorie, chi considerate più affidabile quando parla del proprio campo di competenza?», l’85% degli intervistati ha risposto: «Gli infermieri», che si sono perciò classificati primi. Ultimi i politici (5%), penultimi gli economisti (25%), doppiati anche dai meteorologi (sondaggio YouGov, condotto nel 2017 tra gli inglesi).
«Subito prima del voto sulla Brexit, i nostri colleghi del Regno Unito cercavano disperatamente di mettere in guardia i cittadini contro i costi che avrebbe comportato uscire dall’Unione europea, ma avevano la sensazione che il loro messaggio non passasse. E avevano ragione, nessuno dava loro retta».
[Abhijit V. Banerjee – Esther Duflo, Sole].

 

Statali
«La terza domanda riguarda tutto l’ambito delle partecipate: se da queste dipende un milione di persone, perché mai continuiamo a sostenere che gli addetti delle pubbliche amministrazioni sono circa 3 milioni e mezzo? Non dovremmo aggiungervi anche questo altro milione, con la conseguenza di smentire coloro che sostengono la tesi secondo la quale il rapporto dipendenti pubblici-popolazione sarebbe in Italia tra i più bassi d’Europa (ciò che consente di far partire nuovi concorsi in abbondanza)? Una volta, fino agli anni 90 del secolo scorso, avevamo un vasto numero di enti e società nazionali. Ridotti questi, si è ampliata la sfera delle organizzazioni satelliti locali. Sarebbe ora di razionalizzare queste frange degli enti territoriali. Se ne accorgeranno coloro che vogliono ridurre parlamentari, vitalizi, indennità?».
[Cassese, CdS].

Voli
Successo dei voli senza destinazione, organizzati, tra gli altri, dalla taiwanese Eva Air (si parte e si arriva a Taipei su un jet di linea decorato con immagini di Hello Kitty, durata 2 ore e 45 minuti), dalla Royal Brunei Airlines (volo panoramico sul Borneo, cena compresa, biglietti esauriti in 48 ore), dalla giapponese Air Nippon Airways (Tokyo-Tokyo, si vedono le Hawaii), dalla Qantas (sull’Antartide).
[Post]

Corruzione, il cardinale Becciu si dimette

«I soldi delle elemosine, quelli dell’obolo di San Pietro e quelli della Cei, destinati a fondi speculativi e dirottati verso le cooperative dei suoi fratelli. Non un caso singolo, ma un vero e proprio metodo: il metodo seguito dal cardinale Angelo Becciu negli anni in cui ha guidato la segreteria di Stato, prima di essere rimosso nel 2018 da Papa Bergoglio. Un metodo che l’Espresso ha ricostruito e svelato nel numero in edicola domenica 27 settembre ma che, viste le rivelazioni contenute nell’inchiesta, ha già portato ieri sera — quando si sono diffuse le indiscrezioni sulla copertina dedicata al caso — alle dimissioni del cardinale dall’incarico di Prefetto della Congregazione della cause dei Santi. Secondo le carte visionate dall’Espresso, l’allora sostituto della segreteria di Stato ha dirottato più volte i soldi della Cei e dell’Obolo di San Pietro in direzione di suoi familiari. Finanziamenti a fondo perduto in favore della cooperativa “Spes”, braccio operativo della Caritas di Ozieri (Sassari) di cui titolare e rappresentante legale è il fratello Tonino, sono stati chiesti e ottenuti dal cardinale Becciu tre volte: la prima nel settembre 2013, 300 mila euro per ampliare l’attività e ammodernare il forno; la seconda, nel gennaio del 2015, destinando alle casse della cooperativa altri 300 mila euro dopo un incendio. I fondi chiesti e ottenuti da Becciu la Cei li attingerà dai fondi dell’otto per mille. La terza ed ultima richiesta parte nell’aprile 2018: 100 mila euro a fondo perduto per gli adeguamenti delle strutture per l’accoglienza dei migranti. E questa volta i fondi verranno dispensati dall’Obolo di San Pietro, un fondo sotto il diretto controllo di Becciu.

Una montagna di soldi, un metodo che affonda le radici in una prassi antica, sin da quando il cardinale era nunzio apostolico, una ventina d’anni fa: secondo quanto appreso da fonti interne della Santa Sede, a quel tempo infatti un altro fratello del cardinale, Francesco, titolare di una ditta di falegnameria, avrebbe arredato e ammodernato numerose chiese in Angola e a Cuba».
[Rep].

La condanna a Chiara Appendino

Chiara Appendino è stata condannata in primo grado a sei mesi di carcere per le accuse di falso ideologico in atto pubblico nel processo per il caso Ream. La sindaca di Torino è stata assolta per il capo d’accusa più pesante, abuso d’ufficio, uno dei reati per cui la legge Severino prevede la decadenza degli amministratori pubblici. L’Appendino e il suo ex capo di gabinetto Paolo Giordana – che è stato invece condannato a otto mesi – sarebbero responsabili di non aver segnalato un debito di cinque milioni nelle casse comunali. «Porterò a termine il mio mandato da sindaco», ha assicurato lei, che si è autosospesa dal M5s in base al codice etico. Con l’autosospensione tramonta l’idea di un direttivo per il Movimento guidato proprio dalla Appendino.

Atlantia avvia la dismissione di Autostrade

Il cda di Atlantia ha avviato il cosiddetto percorso di dual track, che prevede la scissione di Autostrade per l’Italia (Aspi) oppure la vendita in blocco dell’88% del capitale. Il processo è rivolto sia a Cassa Depositi e Prestiti che ad altri investitori istituzionali e prevede la scissione parziale e proporzionale e il conferimento del 55% e dell 33% del capitale sociale di Aspi nella neo-costituita Autostrade Concessioni e in Costruzioni, da quotarsi in Borsa con l’uscita di Atlantia dal suo capitale.

Balzo record dei prezzi delle case

Nei mesi del lockdown i prezzi delle case in Italia hanno fatto un balzo record. Secondo le stime preliminari dell’Istat, nel II trimestre 2020, l’indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie è salito del 3,1% sul trimestre precedente e del 3,4% nei confronti dello stesso periodo del 2019. È l’aumento tendenziale più ampio da quando è disponibile la serie storica. L’Istat precisa che i dati «fanno riferimento a contratti siglati tra aprile e giugno ma le cui condizioni si sono perfezionate, per lo più, prima del lockdown». Contemporaneamente all’aumento dei prezzi, infatti, si è verificato un drastico calo del numero di compravendite di immobili residenziali (-27,2% nel secondo trimestre che segue un -15,5% del primo trimestre).
[Sole].

Eutanasia per le balene

Per almeno quattro delle cinquecento balene spiaggiate in Tasmania è stato necessario ricorrere all’eutanasia. Una scelta delle autorità locali per abbreviare la sofferenza dei cetacei ormai esausti, adagiati sul bagnasciuga di Macquarie Harbour, nell’isola australiana. E un’altra ventina di balene rischiano di non farcela. Dopo tre giorni di lavoro senza sosta, i soccorritori continuano a mantenere idratati i cetacei per poterli rimorchiare al largo: secondo gli ultimi dati, 90 sono state salvate, ma il numero degli esemplari morti nella baia è salito a 380. Altro problema è quello della rimozione delle carcasse.

Negli Stati Uniti parte il test di fase 3 del vaccino anti Covid-19 in dose singola realizzato dall’azienda Janssen (Johnson&Johnson). Saranno arruolati 60.000 volontari presso 215 centri.

 

Rete
Mini-sondaggio organizzato il 18 settembre dal direttore del Foglio, Claudio Cerasa: «Referendum: sì o no?. Risultato, con 10.568 votanti: No, 86% Sì, 14%». Analogamente Pietro Raffa, esperto in strategia digitale, il 19 settembre, sempre su twitter: «A grande richiesta ecco i risultati finali del dibattito online sul referendum, sono compresi tutti i social: 623.000 No e 148.000 Sì. In Rete la mobilitazione per il No ha stravinto!» [Fatto].

Elezioni
«Fra i sondaggi elettorali e le elezioni c’è una (bella) differenza, come fra guardare un porno e fare l’amore. Nel giornalismo contemporaneo si preferisce guardare un sondaggio che fare l’amore. L’analisi del voto è un cimento rischiosissimo, come le descrizioni letterarie delle attività sessuali. Detto ciò, osservo che la più evidente interpretazione del voto regionale sia questa: che il fattore decisivo è stato dappertutto la pandemia col suo rispettivo andamento, tranne che in Liguria, dove è stato il ponte e la pandemia. Poi, parecchio poi, vengono gli argomenti più ufficialmente politici» [Foglio].

di Nicola Dario

Print Friendly, PDF & Email