Diamo i numeri! – Dati e Notizie

informareonline-diamo-i-numeri-2
  1. Le conversazioni via telefono o internet hanno superato quelle faccia a faccia (ricerca LifeSearch sul traffico britannico).
    [La Stampa]
  2. Il 31 dicembre scadono ben 73 contratti collettivi nazionali del lavoro. In particolare, andranno trattati nuovamente quelli per settori come la logistica e le consegne, una professione che negli ultimi anni sta subendo modifiche drammatiche.
  3. Oltre a questo, il governo avrà molto da fare sul fronte lavoro, in particolare al MISE: il 2019 lascia in eredità 159 vertenze aperte, di aziende che rischiano la chiusura e un bagno di sangue occupazionale per i dipendenti, come per il caso Alitalia.
  4. Il 24 dicembre, il Lago dei Cigni sul pavé dell’Opéra di Parigi: un altro modo per protestare contro la riforma pensionistica di Macron. I danzatori dell’Opéra, per una legge del 1698 firmata da Luigi XIV, finora potevano ritirarsi a 42 anni.
  5. Emmanuel Macron ha fatto sapere di aver rinunciato alla sua pensione. Si tratta di 6.220 euro lordi al mese che il capo dello Stato avrebbe potuto pretendere per il resto dei suoi giorni, a 44 anni nel caso non venisse rieletto nel 2022, a 49 se dovesse ottenere un secondo mandato. Macron ha poi deciso di seguire l’esempio del suo predecessore François Hollande, rinunciando anche alla poltrona che gli spetterebbe nel Consiglio costituzionale e ai 13.500 euro mensili connessi.
    [Corriere della Sera]
  6. Su cento persone che camminano per i Champs Élisées, 72 sono turisti, 22 gente che lavora nel quartiere, 2 ci abitano, 2 sono persone che vengono da fuori e stanno passeggiando, 2 sono flâneur parigini.
    [ibid]
  7. Philippe Chiambaretta, nel suo ridisegno degli Champs Élisées, prevede di abolire quattro delle otto corsie, piantare nuovi alberi, creare salotti vegetali con panchine, aprire piccoli chioschi dove sia possibile ristorarsi senza svenarsi, risistemare i quindici ettari della parte iniziale oggi abbastanza desolati, due piscine lungo la Senna, ecc. Costo tra i 200 e i 300 milioni di euro.
    [La Repubblica]
  8. Giorgio Armani ha appena comprato un attico da 17,5 milioni di dollari a Manhattan. Secondo Forbes Armani ha un patrimonio di 11 miliardi di dollari. Secondo Bloomberg è di 6,3: «Essere conosciuto per quanto guadagno ha aiutato il marchio rendendolo il massimo del lusso».
    [Business Insider]
  9. K. Rowling è la scrittrice più pagata al mondo. Secondo Forbes, in questo 2019 ha guadagnato 92 milioni di dollari. Di questi, 2,3 in una sola settimana,  grazie alla vendita dei biglietti dell’opera teatrale Harry Potter e la maledizione dell’erede, il massimo per qualsiasi spettacolo non musicale nella storia di Broadway. James Patterson, secondo in classifica con 70 milioni, è l’autore più ricco d’America, con un patrimonio netto stimato di 800 milioni di dollari. Michelle Obama si piazza terza con la sua autobiografia Becoming che le ha fatto guadagnare 36 milioni di dollari.
    [Forbes]
  10. Le tate d’élite possono guadagnare fino a 150mila dollari all’anno. Lo fa sapere Katie Provinziano, amministratrice delegata dell’agenzia Westside Nannies di Los Angeles, specializzata nella fornitura di staff domestico . L’articolo più costoso di Dragons, il negozio di Walton Street specializzato in giocattoli di lusso, è il cavalluccio a dondolo tempestato Swarovski. Costa 117.000 euro.
    [Telegraph]
  11. Ong Rewild ha raccolto 648mila euro in cinque giorni per comprare uno zoo in Bretagna, liberare gli animali e trasformare la struttura in un centro di riabilitazione veterinario. Alla colletta hanno partecipato più di 22.200 persone. Il donatore più generoso è stato l’uomo d’affari francese Marc Simoncini, creatore del sito web Meetic: 250 mila euro.
  12. Per pochi yuan, il presidente cinese Xi s’è comprato al mercato uno schiacciamosche e lo sbatter con forza sulla scrivania di legno ogni volta che spunta fuori il nome di un funzionario corrotto  dio imprenditori che si sono arricchiti con le opere pubbliche: «La Cina è infestata di mosche da schiacciare e tigri da stanare». Nei primi cinque anni del suo regime, Xi avrebbe mandato in galera almeno 1,3 milioni di “mosche” e 280 “tigri” .[Corriere della Sera].
  13. Jane Fonda ha festeggiato gli 82 anni in una galera di Washington dove è finita per via di certe intemperanze durante una manifestazione ambientalista. Quinta volta in pochi mesi. Detenzioni ben calendarizzate: capitano sempre durante le pause di Grace and Frankie, la serie che sta girando per Netflix.
    [Il Messaggero]
  14. Per la prima volta in 40 anni, a Cuba è entrato in carica un premier. Manuel Marrero, 56 anni, ministro del Turismo da 15, è stato nominato all’unanimità dall’Assemblea nazionale, presidente del consiglio dell’Isola. L’ultimo premier cubano fu Fidel Castro, entrato in carica nel 1976. La posizione fu abolita quando divenne presidente.
  15. Nel 2018 Mattarella l’aveva inserita tra i 32 “eroi civili” con l’onorificenza di commendatore, ora Germana Giacomelli, 71 anni, di Mantova, è accusata di maltrattamenti aggravati ai danni di ragazzi minorenni e anche disabili. Giacomelli è nota come “la supermamma”, perché da 30 anni accoglieva nella sua casa, trasformata in una comunità, con i figli naturali e adottivi, ragazzi che le erano stati affidati dai tribunali per sottrarli a condizioni di disagio e di violenza. Da sabato, la donna e un suo collaboratore di 25 anni sono sottoposti a provvedimento cautelare di allontanamento: ad accusarli sei ragazzi e una ex collaboratrice».
    [La Repubblica]
  16. Ryan Kaji, texano di 8 anni, lo youtuber più pagato del mondo, col suo sito di giocattoli ha fatturato quest’anno 26 milioni di dollari, il doppio rispetto a PewDiePie, lo youtuber con più iscritti del Pianeta. Vive in California, ha cominciato  quando aveva tre anni .[Libero]
  17. Costo totale delle tredicesime distribuite in questi giorni a 33 milioni di lavoratori e pensionati: 44,8 miliardi.
    [Cds]
  18. Bernard Arnault, presidente di Lvmh, quest’anno è diventato più ricco di 40 miliardi. Nessuno ha avuto un anno migliore di lui. Mark Zuckerberg di miliardi ne ha guadagnati 22, 1, Amancio Ortega 17,3, ecc.
    [Forbes]
  19. L’allevatore cinese di maiali Qin Yinglin ha visto aumentare il suo patrimonio netto del 341% dall’inizio del 2019, la crescita più rapida al mondo in base al Bloomberg Billionaires Index. Il suo patrimonio è ora di 8,56 miliardi di dollari, a maggio di miliardi ne aveva 4,71. L’epidemia di influenza suina in corso negli allevamenti di maiali in Cina ha fatto aumentare quasi del 50% i prezzi della carne di questi animali rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.
    [Business Insider]
  20. Nel 2018 i compensi dei top manager sono diminuiti del 10,8%. I componenti i 230 board di imprese, banche e assicurazioni presenti in Piazza Affari hanno incassato in totale l’anno scorso 605 milioni. Ad alcuni dei loro dipendenti servono 183,4 anni di lavoro per guadagnare la stessa cifra.
    [Cds]
  21. Filippo Nogarin, già ingegnere aerospaziale con una passione per il mare ed ex sindaco di Livorno del M5s, assunto come collaboratore del ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, percepisce dallo Stato 40 mila euro l’anno. Dice che sono pochi: «Mi pago vitto, alloggio e trasporti: questa cifra non sarebbe sufficiente per campare perché alla fine si tratta di poco più di mille euro al mese e con una famiglia di cinque persone. Avevo uno studio che si è completamente desertificato in 5 anni di mandato. Se dovessi campare solo di questo non farei una gran vita». Ora ha presentato la sua candidatura per guidare uno dei più grandi scali marittimi del Mediterraneo: il porto di Gioia Tauro.
    [Il Giornale]
  22. Il documento-manifesto in cui si annuncia la nascita delle Olimpiadi moderne, scritto e autografato nel 1892 dal barone francese Pierre de Coubertin, è stato battuto da Sotheby’s a New York per 8.8 milioni di dollari. Quattordici pagine. De Coubertin descrive come far rivivere l’antica competizione sportiva. Quattro anni dopo, i primi giochi ad Atene.
Cose che non sono numeri

A proposito di Roma, ho scoperto che nel 1909 il piano regolatore determinò la nascita di quindici nuovi quartieri nella Capitale. Quindici. Segui il link per farti una cultura: http://www.cittasostenibili.it/industriale/industriale_Scheda_7.htm

di Nicola Dario

Print Friendly, PDF & Email