Diamo i numeri! – Dati e Notizie

informareonline-diamo-i-numeri-2

1)I contanti depositati nei conti correnti dell’Eurozona superano i 10mila miliardi. In pratica più di due terzi del Pil Ue sono fermi nelle banche. In Italia i depositi a vista sono di 1.400 miliardi, pari a circa l’80% del Pil. In testa alla classifica del denaro inutile ci sono la Germania con quasi 3mila miliardi sui conti correnti (87% del Pil) e la Francia con 2.200 miliardi (92% del Pil). Fuori dell’area euro spicca la Gran Bretagna (poco più di 2mila miliardi). Nel 2005 le somme depositate nelle banche dell’Eurozona si aggiravano intorno ai 5mila miliardi. [Il Sole 24 ore].

2)La Deutsche Bank taglierà nei prossimi tre anni 18mila dipendenti e li sostituirà con dei robot. Algoritmi intelligenti che hanno liberato 680mila ore di lavoro manuale e hanno effettuato 5 milioni di transazioni nella divisione corporate e 3,4 milioni di controlli nel ramo investimenti. I più colpiti da questo piano di tagli sono i bancari ma ne risentono anche i gestori e chi lavora nelle divisioni investimenti e analisi. Con questa mossa – battezzata «Operation 4.0» – Deutsche prevede di risparmiare 6 milioni di euro [La Stampa].

3)Lo scorso anno sono state 142 le donne uccise in Italia (+0,7% rispetto al 2017), 119 in famiglia (+6,3%). Lo dice il rapporto Eures su Femminicidio e violenza di genere in Italia nel quale si sottolinea come non si sia mai registrata una percentuale così alta di vittime femminili (40,3%). «Gelosia e possesso» sono ancora il movente principale (32,8%). In aumento anche le denunce per violenza sessuale (+5,4%), stalking (+4,4%) e maltrattamenti in famiglia (+11,7% nel 2018). In totale dal 2000 sono 3.230 le donne uccise, di cui 2.355 in ambito familiare e 1.564 per mano del marito o partner.

4)Delle 33 mila morti che avvengono ogni anno nei Paesi dell’Ue per infezioni causate da batteri resistenti agli antibiotici, oltre diecimila si registrano nel nostro Paese. Un record negativo, stando ai dati forniti dall’Istituto superiore di sanità (Iss) in occasione della Settimana mondiale per l’uso consapevole degli antibiotici. In Italia nel 2018 le percentuali di resistenza alle principali classi di antibiotici per gli otto patogeni sotto sorveglianza, scrive l’Iss, «si mantengono dunque più alte rispetto alla media europea, pur nell’ambito di un trend in calo rispetto agli anni precedenti».

5)Per costruire una gondola occorrono almeno tre mesi e mezzo. Due mesi per farla, uno e mezzo per decorarla. Costo: 50-60 mila euro [Corriere della Sera].

6)Per i prossimi trent’anni si venderanno dieci condizionatori d’aria al secondo (dati dell’Iea contenuti nel World Energy Outlook) [Corriere della Sera].

7)Co2 emessa per ogni ricerca su Google: 10 grammi.
Ricerche effettuate su Google ogni minuto: 4 milioni [Vanity Fair].

8)Su 37 presidenti statunitensi in carica dal 1776 al 1974, 18 presentavano disturbi psichiatrici come depressione o alcolismo. Lo scrive Tania Crasnianksi in Il potere tossico, in libreria da ieri per Mimesis [Il Fatto].

9)Nel 1975 un americano beveva in un anno 130 litri di latte bovino. Oggi ne beve 66 .La crisi del latte di mucca, dovuto al boom di quello vegetale. Latti di soia, cocco, zucchero, avena o mandorle negli Usa coprono il 15% del mercato per un giro d’affari di 18 miliardi di dollari [Repubblica]

10)Il governo olandese ha ridotto il limite di velocità sulle autostrade da 130 a 100 km/h. La modifica varrà solo di giorno. Dovrebbe ridurre le emissioni di azoto [il Post].

11)Nella busta paga di novembre i 194 mila dipendenti Huawei troveranno una doppia mensilità. Il premio minimo sarà di 2.850 dollari. La spesa totale per l’azienda cinese sarà  di 285 milioni di dollari. Si tratta di un bonus in riconoscimento delle «sfide esterne eccezionali» a cui hanno dovuto fare fronte per le sanzioni americane e per la campagna di accuse portata avanti da Donald Trump contro Huawei.

12)L’Ispra, Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale, calcola che 6 milioni di persone in Italia (il 10%) vivono in una zona a rischio di alluvioni e frane. Il pericolo riguarda 600 mila industrie, 1,3 milioni di edifici e 31 mila beni culturali […]. Chi abita sul Seveso, alle porte di Milano, si ritrova per esempio a mollo 2,6 volte all’anno: ci sono state 107 esondazioni dal 1976, 8 solo nel 2014» [Repubblica].

13)Fidel Castro era ghiottissimo di gelato Gabriel García Márquez una volta vide Castro divorare 18 palline di gelato dopo un già generoso pranzo domenicale .Nel 1962, poche ore prima che entrasse in vigore l’embargo, Fidel Castro convinse l’ambasciatore canadese a inviargli 28 container di gelato Howard Johnson, la più grande catena americana del tempo Nel 1963 la Cia tentò di sfruttare la debolezza di Castro per il gelato facendo scivolare una pillola di veleno contrabbandata da un gangster mafioso nel consueto frappè ordinato all’Havana Libre. [il Post]

14)In Psycho la scena della doccia in cui viene accoltellata la protagonista Marion Crane dura tre minuti, 78 singole inquadrature, 52 stacchi di montaggio. Per girarla Alfred Hitchcock impiegò una settimana. Per tutto il film ci volle meno di un mese [dal Web]

15)Numero di parole della Costituzione: 9.369. Lemmi adoperati: 1.357, di cui 1.002 scelti dal vocabolario di base. Lunghezza media di una frase: poco meno di 20 parole (cento battute). Il testo alla fine fu rivisto dal saggista e critico Pietro Pancrazi [Il Foglio].

16)Nel 2025, secondo una ricerca McKinsey, il 66 per cento dei terrestri vivrà in seicento città e produrrà i due terzi del Pil mondiale [idem].

17)Otto italiani su 10 non si sono mai sottoposti a una visita dall’urologo e la fertilità maschile si è quasi dimezzata. Lo rivela un confronto con le analisi del liquido seminale di ragazzi di 35 anni del 1989 e ragazzi della stessa età di oggi. La faccenda sarebbe provocata soprattutto da inquinamento e cattiva alimentazione. A Carlo Verdone è stata affidata la campagna contro sedentarietà, fumo e alcool, tutti nemici di sessualità e fertilità maschile [Il Messaggero].

18)Le aziende californiane che non hanno neanche una donna nel consiglio d’amministrazione devono pagare una multa da almeno 100mila dollari [Corriere della Sera].

19)Alitalia brucia soldi per un valore di 900mila euro al giorno in media. Il governo ha deciso di stanziare altri 400 milioni per farla volare fino a marzo. Questo porterà a 9 miliardi e 200 milioni il totale aggiornato di quanto Alitalia è costata allo Stato. «Con il senno di poi, facendo una simulazione, si potrebbe dire che se questa somma fosse stata distribuita nel 2008 come liquidazione ai circa 17mila dipendenti e Alitalia fosse stata chiusa, ciascuno avrebbe incassato in media 310.000 euro lordi» [Il Sole 24 0re].

20)FUORI SACCO: L’Iva sugli assorbenti è del 22%, quella sui rasoi da barba del 4%.

 

di Nicola Dario

Print Friendly, PDF & Email