CUB Trasporti Napoli: stato di agitazione per la società di pulizia IC Servizi

34

La Cub Trasporti il 23 Aprile ha dichiarato lo stato di agitazione presso la società IC Servizi che si occupa di pulizie e spostamento bus nei 3 depositi della CTP di Arzano, Teverola e Pozzuoli. I motivi che ci hanno costretto ad aprire l’agitazione sono  i ritardi nei pagamenti stipendiali divenuti cronici. Non può essere utilizzata la disperazione dei lavoratori per fare pressione sull’azienda CTP che paga anche essa sempre in ritardo.

La Segretaria CUB Trasporti di Napoli Antonella Acanfora su questo punto dichiara “noi  a questi giochetti non ci stiamo, i lavoratori lavorano e devono essere pagati ogni 15 del mese”, aggiungendo “questa società ha messo in atto un azione discriminatoria nei confronti della Cub, attuando degli spostamenti mirati fuori provincia dalla abituale postazione dei lavoratori e non pagando l’indennità chilometrica, aumentando i carichi di lavoro superiori all’ordinario di cui non viene sostituito il personale in ferie e malattia”.

Pubblicità

La CUB Trasporti inoltre ha  denunciato la carenza di spogliatoi e docce che sono fondamentali in questo periodo, cosi come la distribuzione dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuali) avviene a  singhiozzo, tra cui mascherine e guanti che in questo periodo particolare di pandemia non vengono consegnate tutti i giorni.

“Ci sono tante cose che non vanno” dichiara inoltre Antonella Acanfora “si continua a mettere in atto assunzioni in un appalto che è in crisi nera da anni, e troviamo molto singolare che gli altri sindacati dell’indotto fanno finta di non vedere e non sentire, nonostante tutto noi della CUB  Trasporti abbiamo chiesto un incontro urgente con la IC Servizi per chiarire tutte le problematiche venutesi a creare su questo appalto davanti alle autorità competenti”.

di Redazione Informare

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità