Covid, morto infermiere di 75 anni tornato in servizio: “Un eroe”

3
Informareonline-Infermiere

È di ieri sera la notizia della morte di Alfonso Durante, infermiere di 75 anni tornato in prima linea durante il periodo di emergenza Covid-19 per aiutare i più anziani e più deboli perché era un “soccorritore generoso”, che si metteva al servizio di chi aveva bisogno di un aiuto.

Durante, originario di Napoli ma residente a Marano di Napoli, tutti i giorni raggiungeva le postazioni delle Misericordie nell’area a nord di Napoli per assicurare insieme agli altri volontari l’aiuto indispensabile, anche per i cosiddetti “trasporti secondari”. Non si tratta del trasporto inferni (che le Misericordie assicurano in convenzione con l’Asl Napoli 2 Nord in alcuni comuni dell’area metropolitana di Napoli) ma dell’accompagnamento presso strutture sanitarie di quei pazienti che sono impossibilitati a farlo da soli.
Alfonso, dicono i suoi colleghi volontari, non aveva solo le competenze professionali per farlo ma donava a tutti anche un sorriso, una parola di incoraggiamento per andare avanti. Non riesce a trattenere la commozione Pasquale Martino, governatore delle Misericordie di Grumo Nevano (Napoli) nel ricordare Alfonso Durante. “Abbiamo perso un fratello”, dice. Un volontario disponibile, aggiunge, “che non si è mai risparmiato. Non lo dimenticheremo mai”.

Fonte: https://www.ansa.it/campania/notizie/2020/11/23/covid-infermiere-eroe-volontari-abbiamo-perso-un-fratello_112336bf-760b-4a39-a59c-a33de6032b39.html

Print Friendly, PDF & Email