Nicola Tamburrino, sindaco di Villa Literno (Caserta) è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione e falso ideologico in atti pubblici.

Ai domiciliari anche l’ex responsabile dell’ufficio tecnico del Comune, ora funzionario nel vicino Comune di Frignano, Giuseppe D’Ausilio, e due imprenditori.

Nell’inchiesta risultano coinvolti anche dipendenti del Comune. I fatti contestati risalgono al 2016. Al centro la richiesta dei due imprenditori di costruire un centro turistico.

 

Fonte: Televideo RAI

Print Friendly, PDF & Email