Presso lo Studio di Fisioterapia La Fenice è stata presentata la mostra fotografica “Corpi d’Acqua”, evento a cura della Cooperativa sociale Sepofà – Comunicazione e Promozione Editoriale e Culturale.
In esposizione gli scatti della fotografa Marzia Bertelli, ambientati nello scenario suggestivo delle Stufe di Nerone, per mostrare la bellezza e le linee del corpo umano.

Marzia Bertelli
Marzia Bertelli

«L’idea è quella di associare il corpo all’acqua, che con la sua morbidezza e fluidità riesce a valorizzare le forme anatomiche – ci spiega l’autrice delle fotografie – ho utilizzato un filo rosso per enfatizzare la tensione muscolare delle pose e usato tali fili anche nell’allestimento per rafforzare il legame tra i vari scatti, ma anche tra i corpi e l’acqua».
I soggetti ritratti sono quattro modelli, due uomini e due donne. «Tra questi c’era una coppia anche nella vita reale, il chè mi aiutato a rappresentare meglio l’idea di naturalezza e di affinità tra corpo maschile e femminile» – conclude Marzia.
La mostra è stata anche l’occasione per una serata di solidarietà. Difatti il ricavato della vendita delle foto servirà, infatti, a finanziare uno dei progetti della Fondazione Famiglia di Maria del quartiere San Giovanni a Teduccio, zona di frontiera di Napoli Est. In particolare, sarà sostenuta la realizzazione dello spazio al femminile “Franca Viola. La stanza delle donne”: dedicato alle mamme dei minori a rischio che frequentano quotidianamente il centro di aggregazione. Sarà allestita una biblioteca, arredato un angolo relax, acquistate librerie che ospiteranno i libri donati dalla scrittrice Valeria Parrella e non solo. Per questo sarà organizzata un’asta segreta in cui ogni partecipante può fare la propria offerta economica e di solidarietà per la foto scelta.

di Fulvio Mele

Print Friendly, PDF & Email