Si è giocata al D. A. Maradona la partita Napoli contro Empoli, valevole per l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia

Coppa Italia, il Napoli ha battuto l’Empoli al Diego Armando Maradona e si è qualificato ai quarti di finale. Vincitore dell’ultima edizione della Coppa Italia, il Napoli si è imposto per 3 a 2 sulla squadra toscana che pure ha dato battaglia fino alla fine. Due volte in vantaggio e poi rimontati, gli azzurri hanno certamente dimostrato la loro forza ma anche le loro difficoltà nel reparto difensivo. Il 4-2-3-1 non è evidentemente lo schema più consono ai giocatori partenopei che ancora hanno qualche difficoltà in copertura a centrocampo. L’Empoli è prima in classifica di Serie B, magari la Coppa Italia poteva non essere una priorità ma hanno dato battaglia fino alla fine.

Il Napoli attende la vincente tra Roma e Spezia per conoscere la prossima avversaria.

Le nostre pagelle:

Meret 5,5 – Ci aveva abituato ad uscite sporche ma anche grandi parate, quelle che stasera sarebbero servite sui due tiri di Bajrami. Ci aspettiamo certamente di più.

Di Lorenzo 6,5 – Il giocatore sempre presente in campo, instancabile e attento. Stasera ha trovato uno splendido gol di testa, efficace nell’intesa con Politano.

Rrahmani 6 – E’ stato importante che Gattuso gli abbia di nuovo dato fiducia dopo la pessima prestazione di domenica. Molto meglio in campo stasera, ancora tanta strada da fare.

Koulibaly 6 – Sarà stata anche la sua presenza rassicurante in campo a stabilizzare Rahmani, una vera buona notizia. Ha ritrovato il campo dopo l’infortunio, adesso deve riprendere in mano la difesa.

Ghoulam 6 – Ancora tanta difficoltà ad arrivare alla fine dei 90 minuti. Spesso in ritardo nel tornare indietro ma anche nell’appoggio della manovra offensiva.

Demme 6,5 – Un gioco semplice il suo, eppure efficace. Deve ancora riprendersi totalmente dall’infortunio ma rivederlo in campo è un piacere.  Dall’88’ Bakayoko sv

Lobotka 6 – Non esattamente a proprio agio nel centrocampo a due, svolge al meglio il suo compito appoggiando e verticalizzando la manovra. Dal 71′ Fabian 6 – Entra ma non fa la differenza, in un finale combattuto come quello di stasera sarebbe servita più azione, non esattamente nel suo repertorio ultimamente. Apprezzata la conclusione stampata sul palo.

Politano 6 – Buono il suo approccio alla partita ma manca ancora di intesa con Petagna , spesso non trovando il passaggio finale. Dal 61′ Insigne 5,5 – Persistono i problemi di imprecisione in fase realizzativa. Qualcosa disturba il giocatore, ma sarebbe meglio capire cosa.

Elmas 6 – Ha bisogno di giocare, e tanto. Manca ancora di concretezza: imposta e si muove bene tra le linee ma tende a perdersi nella fase finale dell’azione. Non demerita, muovendosi bene tra le linee e sviluppando tante azioni. Dal 71′ Zielinski sv

Lozano 7 – Ancora una super prestazione la sua: manda in gol Di Lorenzo, segna a sua volta. Semina il panico tra le linee avversarie e si spende anche nei ritorni. Andrebbe appoggiato di più in area.

Petagna 6 – Alla fine il gol qualificazione è il suo, ma forse la sua presenza in area si sarebbe dovuta sentire di più. Quello che manca aglin azzurri è la concretezza nella fase finale e stasera non ha certamente aiutato. Dall’88’ Llorente sv

Gattuso 6 – Ancora tanto da fare per la squadra azzurra. Stasera bisognava vincere ma aver sudato e tenuto in bilico il risultato fino ai minuti finali non è un buon segnale per il futuro. La formazione rimaneggiata ha certamente fatto rifiatare gli stanchi ma non ha dato alcuna certezza. Insistere con la costruzione dal basso e con la linea  due davanti alla difesa potrebbe ritorcersi contro, maggiore flessibilità sulle posizioni in campo potrebbe aiutare i giocatori a ritrovare fiducia in se stessi. Il mister ha spesso ripetuto che si lasciano abbattere facilmente, dovrebbe aiutarli a ritrovarsi in campo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email