Concorso per Assistenti. Nuove assunzioni al Ministero della Giustizia

0
informareonline-concorso-ministero-giustizia

Concorso per Assistenti – Nuove Assunzioni al Ministero della Giustizia.

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Bando di Concorso per 142 Assistenti Tecnici da assumere presso al Ministero Giustizia.

La suddivisione dei posti avverrà come segue:

  • 32 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Elettrotecnica (codice concorso TE03);
  • 40 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Edile (codice concorso TE01);
  • 32 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Elettronica (codice concorso TE02);
  • 32 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Meccanica (codice concorso TM04);
  • 6 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Agraria (codice concorso TA05);

Concorso per Assistenti al Ministero Giustizia. I requisiti

Per partecipare al Concorso del Ministero Giustizia per Assistenti Tecnici è necessario il diploma di scuola superiore.

Inoltre, occorre presentare l’abilitazione all’esercizio della professione nella specializzazione per cui si concorre, ovvero:

  • Edile;
  • Elettronica;
  • Elettrotecnica;
  • Meccanica;
  • Agraria.

Concorso per Assistenti al Ministero Giustizia. Le prove

Il concorso si svolgerà mediante una eventuale prova preselettiva, due prove scritte e una prova orale

La prova orale comprenderà anche:

  • l’accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta e delle capacità e attitudini all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

Quindi, lo svolgimento del concorso avverrà come segue:

  • Eventuale prova preselettiva
  • Due prove scritte
  • Una provaorale

In cosa consisterà l’eventuale prova preselettiva

L’eventuale prova preselettiva consisterà in un questionario a risposta multipla, composto da una serie di domande di carattere attitudinale.

Inoltre, le materie specifiche su cui verterà la prova preselettiva sono: che materie di questa prova sono:

  • logica deduttiva;
  • ragionamento logico-matematico;
  • ragionamento critico-verbale;
  • elementi di ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria;
  • nozioni di legislazione sociale e norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro e degli incendi.

In cosa consiste la prima prova scritta

La prima prova scritta del Concorso per Assistenti al Ministero Giustizia sarà comune per tutte le specializzazioni e consisterà in una serie di domande a risposta multipla sulle seguenti materie:

  • Nozioni di legislazione sociale e norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro e degli incendi.
  • Elementi di Ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria.
  • Nozioni di diritto costituzionale e amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego.

In cosa consiste la seconda prova scritta?

La seconda prova scritta per il Concorso per Assistenti al Ministero Giustizia sarà diversa per ogni specializzazione.

La seconda prova consisterà in:

  • una elaborazione di disegni, con eventuali computi metrici ed estimativi e relazione illustrativa riguardanti un tema di progettazione, in ambito penitenziario,

(nei limiti della competenza professionale relativa alla specializzazione per cui si concorre)

Per partecipare al Concorso per assistenti tecnici del Ministero Giustizia è necessario inviare la domanda di partecipazione tramite il sito web del Ministero della giustizia entro il 14 gennaio 2021.

CLICCA QUI PER IL BANDO

Print Friendly, PDF & Email