Comunali a Giugliano, Giacomo D’Alterio: “Investiamo sulla sicurezza!”

Informareonline-Giugliano

Mancano poco meno di due settimane al 20-21 settembre, quando a Giugliano si terranno le tanto attese elezioni comunali. Giacomo D’Alterio, 35enne nato e cresciuto a Giugliano, proverà a dare un contributo alla sua città, candidandosi nella coalizione a sostegno di Giuseppe Pietro Maisto. Da militante nelle forze dell’ordine, Giacomo D’Alterio si pone un obiettivo primario da raggiungere, cioè quello di assicurare e garantire maggiore sicurezza ai cittadini per le vie e le strade della città, con lo scopo di prevenire rapine, furti e risse. Un piano politico interessante, dunque, per chi intende crescere e vivere nella propria terra d’origine.

Giacomo, fai parte ormai da anni delle forze dell’ordine. Perché questa scelta di candidarti?

«Si, faccio parte delle forze dell’ordine da 9 anni. La scelta di candidarmi è scaturita dal fatto che sono giovane, motivato e con tanta voglia di dare un contributo e un segnale forte alla mia città, che ha bisogno di un cambio generazionale, volti nuovi e progetti innovativi».

Secondo te quali sono le problematiche principali di Giugliano su cui bisognerà lavorare?

«Giugliano esce da un periodo piuttosto negativo. I punti su cui lavorare sono davvero tanti ma posso parlare di quelli che reputo estremamente importanti. Innanzitutto c’è il commercio, che credo sia quello che bisogna assolutamente rivalutare. Bisogna incentivare gli imprenditori ad investire a Giugliano, magari con uno sgravio fiscale delle tasse per qualche anno. L’altro punto che a me sta molto a cuore, e che confrontandomi con Giuseppe Pietro Maisto abbiamo voluto inserire nel nostro programma, è il tema sicurezza, con un progetto ben definito, perché credo che i cittadini di Giugliano abbiano bisogno, in questo momento storico, di essere tutelati tantissimo sotto questo punto di vista».

Hai scelto di sostenere Giuseppe Pietro Maisto nella sua campagna elettorale..

«Giuseppe Pietro Maisto è una persona perbene, trasparente e con un bagaglio di esperienza politica regionale e, soprattutto, non ama fare chiacchiere, bensì i fatti».

Da appartenente alle forze dell’ordine puoi dirci quanto è difficile, in un paese come Giugliano, eliminare la criminalità organizzata?

«La criminalità organizzata purtroppo esiste in molti paesi del mondo e non è affatto facile sopprimerla e sconfiggerla. A volte, però, bisogna essere aiutati anche dalle persone, nel senso che tutti i cittadini dovrebbero denunciare gli abusi subiti, come minacce, estorsioni ed altro. Qualcuno l’ha già fatto in passato, ma la maggior parte della gente ha ancora paura e teme delle ripercussioni per una possibile denuncia. Per quanto riguarda invece la microcriminalità, c’è ancora tanto da lavorare e da fare, attuando sistemi di sicurezza per cercare di prevenire ogni tipo di reato».

di Donato Di Stasio

 

Print Friendly, PDF & Email