Commissione Legalità Odg Campania segnala gli articoli di giornalista condannato: intervenga il Consiglio di disciplina

Luisa Del Prete 27/10/2023
Updated 2023/10/28 at 5:01 PM
2 Minuti per la lettura

“La libertà di espressione e il diritto alla critica non possono trasformarsi in cecchinaggio giornalistico. La Commissione Legalità dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, preso atto dell’uso che un giornalista del Casertano sta facendo dell’informazione, scrivendo articoli secondo un modus operandi contestabile, ha deciso di chiedere l’intervento del Consiglio di Disciplina dell’Ordine dei Giornalisti nell’augurio possano essere presi opportuni provvedimenti ad hoc.

Il giornalista Mario de Michele, già noto per i suoi metodi, è stato in passato sospeso dall’Ordine dei Giornalisti perché mentendo e dileggiando la nobile professione giornalistica, aveva finto attentati camorristici contro se stesso e perché, con una condotta non rispettosa, aveva a più riprese firmato articoli giornalistici allo scopo di colpire i destinatari delle sue invettive. Il ruolo del giornalista è, invece, quello di informare i lettori, nel rispetto del codice etico.

La decisione della Commissione Legalità è necessaria a difesa dei tanti colleghi che ogni giorno onorano la verità e che si sentono screditati dalla condotta di De Michele, il quale risulta essere direttore responsabile di una testata online nonostante la condanna a 3 anni e 10 mesi per le false denunce di agguati e i procedimenti giudiziari che lo vedono imputato”.

Così afferma la Commissione Legalità dell’Ordine dei Giornalisti della Campania composta da: Marilù Musto (Presidente), Tina Cioffo, Vincenzo Sbrizzi, Luisa Del Prete, Giovanni Taranto, Federica Landolfi, Anna Liberatore e Nicole Lanzano.

TAGGED: ,
Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *