Semplici attenzioni che fanno la differenza.

Sono ben noti a tutti gli effetti benefici che il miele, prodotto che la natura ci consegna nelle nostre mani al 100% integro, ha sull’essere umano grazie al suo contenuto di minerali, vitamine, ed oligoelementi, specialmente con l’avvicinarsi della stagione autunnale e invernale.

Per salvaguardare la nostra salute dobbiamo sapere quando compriamo un vasetto di miele se quest’ultimo è puro o adulterato; purtroppo sul mercato si trova miele adulterato, cioè miscele di miele e soluzioni di glucosio o miele con un alto contenuto di acqua.

Di seguito troverete delle indicazioni, particolari attenzioni che vi aiuteranno a capire se state acquistando un miele puro o adulterato:

Leggere l’etichetta: La prima cosa da fare quando si compra un vasetto di miele è quella di leggere l’etichetta e verificare che nella lista degli ingredienti non ci sia scritto “sciroppo ad alto contenuto di fruttosio o glucosio commerciale”, questi sono due additivi che servono ad allungare il miele ed evitare che solidifichi.

Solidificazione del miele: Tutti i tipi di miele sono liquidi, con il tempo tendono a solidificarsi o ad addolcirsi, se comprate un vasetto di miele già cristallizzato significa che il miele è puro, se invece acquistate un vasetto di miele liquido aspettate qualche giorno per vedere se cristallizza, se volete accelerare questo processo basta metterlo in frigo. Se il miele non cristallizza mai ci sono alte possibilità che il miele sia adulterato

Ricordare sempre che il miele di Acacia non cristallizza.

Prova del bicchiere d’acqua. Mettere un cucchiaio di miele in un bicchiere d’acqua, se il miele si scioglie allora siete in presenza di miele adulterato, se invece il miele rimane unito allora significa che è puro.

Prova del bicchiere d’acqua con l’aceto. Se prendete un cucchiaino di miele e lo mescolate in un bicchiere d’acqua unendo cinque gocce di aceto, se si forma una schiuma significa che il miele è stato adulterato con del gesso.

Prova del cucchiaio. Mettete un po di miele in un cucchiaio e giratelo al contrario dalla parte del miele, se quest’ultimo cade subito significa che è più umido, se resta nel cucchiaio e cade molto lentamente significa che è un miele di buona qualità.

Prova del fiammifero. Provate a bruciare con un fiammifero un pò di miele, se brucia vuol dire che è miele puro se invece non prende fuoco significa che contiene molta acqua, ed è quindiadulterato.