Ciro Esposito, giustizia è fatta!

Ciro Esposito

26 anni non valgono la morte di un figlio ma sono l’espressione di una giustizia fatta dopo 750 giorni di appelli, ricorsi e tribunali. Antonella Leardi, mamma di Ciro Esposito, morto la mattina del 25 giugno 2014, dopo essere stato ferito a colpi di pistola a Roma prima della finale di Coppa Italia tra il Napoli e la Fiorentina del 3 maggio 2014,  è stata un esempio per tutti, in grado di non gridare vendetta in un momento di estremo dolore.

Abbiamo avuto l’opportunità di incontrare Antonella nel dicembre del 2014 per un’intervista in esclusiva , che vi riproponiamo per testimoniare quanto la forza e la sincerità di questa donna siano state frutto di una grande parsimonia e lucidità, in grado di placare gli animi e incitare tutti a pensare il calcio come puro divertimento.

di Fabio Corsaro

 

COPERTINA – Antonella Leardi: «Lo sport è aggregazione e divertimento. L’odio non ha giustificazione»

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai… Per aspera ad astra!