Per chi hanno votato i giovani elettori alle elezioni del Parlamento europeo 2024

Maria Carla Pilla 13/06/2024
Updated 2024/06/14 at 9:31 AM
6 Minuti per la lettura

Il voto dei giovani ha una grande rilevanza nelle elezioni europee e questo è divenuto chiaro a tutti nel 2019.  Negli anni, infatti, il tasso di partecipazione degli elettori si è abbassato sempre di più raggiungendo nel 2014 un misero 42,2%. Sono stati proprio i giovani nel 2019 a risollevare la situazione: l’intervento entusiasta degli under 25 ha alzato di 14 punti il tasso di partecipazione facendolo schizzare al 50%, la più alta percentuale dal 1999.

Il tasso di partecipazione dei giovani nel 2024

Nel 2024 il tasso di partecipazione alle elezioni Europee è stato del 50,93%. Benché sia troppo presto per conoscere in percentuale il numero di giovani che si sono recati alle urne, il loro contributo alle elezioni 2024 è stato probabilmente maggiore rispetto al 2019. Secondo un sondaggio dell’Eurobarometro 6 giovani europei su 10, circa il 64%, ha asserito di voler votare. Rispetto a questo sondaggio è stata stilata una classifica e l’Italia occupa il 6 posto con il 67% di giovani che dichiara di voler votare, mentre la Romania è al primo posto con il 78% di giovani dichiaranti.

Per la prima volta, inoltre, hanno partecipato elettori di età inferiore a 18 anni. Austria, Belgio, Germania e Malta hanno fissato l’età del voto già a 16 anni, mentre in Grecia è stata fissata a 17 anni. Ciò ha portato un considerevole aumento di partecipazione tra gli under 24.

A chi è andato il voto dei giovani elettori in Italia?

Secondo i dati rilasciati da Youtrend il voto  della gioventù italiana è andato alla sinistra ed in particolare al Partito Democratico (PD) che ha guadagnato il 18% dei voti degli elettori sotto i 30 anni. Fratelli di Italia, che ha guadagnato più del 25% dei voti in ogni altra fascia d’età, non è stato altrettanto popolare tra i giovani da cui ha ricevuto solo il 14% dei voti.

Quest’anno per la prima volta più di 24mila studenti fuori sede hanno ottenuto il permesso di votare senza dover tornare nel proprio comune di residenza e, di questi, 19mila studenti fuorisede hanno votato. Tra questi la lista più quotata è stata quella di Alleanza Verdi-Sinistra che ha ottenuto il 40,35% dei voti seguita dalla lista del Partito Democratico.

Il Voto dei giovani elettori Europei

Benché la gioventù Italiana propenda ancora fortemente verso sinistra e una buona porzione di gioventù Europea abbia votato per movimenti di sinistra, la popolarità ed il supporto per i movimenti di estrema destra sta crescendo vertiginosamente.

In Germania

Durante questa elezione la Germania ha registrato un massivo cambiamento nel voto degli elettori al di sotto dei 24 anni. Nel 2019 uno su tre elettori under 24 scelse il Green party, mentre il partito di estrema destra Alternativa per la Germania (AfD), al tempo, ricevette solo il 5% dei voti dei giovani. Quando la Germania, nel 2023, ha proposto di abbassare l’età necessaria per votare, il partito AfD si era dimostrato scettico, affermando che la sinistra volesse confermare la propria posizione ed il proprio potere assicurandosi il voto della gioventù tedesca.

Ma nel 2024 la Germania ha assistito ad un ribaltamento completo del voto dei suoi giovani: molti elettori al primo voto tra i 16 e i 24 anni hanno, infatti, votato AfD che ha ottenuto il 16% dei voti dei giovani, con un incremento nei voti dell’11% rispetto all’2019. 

In Francia

La Francia come l’Italia ha visto un gran numero di astensionisti quest’anno. Il 48% della popolazione francese non ha votato e più della metà (51%) degli elettori al di sotto dei 24 anni non si è recata alle urne. I restanti giovani elettori hanno mostrato una propensione verso la destra ed il 32% ha votato il Raggruppamento Nazionale (RN) il cui presidente Jordan Bardella ha appena 28 anni.

La presenza della destra sui social

Un fattore decisivo per la percentuale alta di voti ricevuta dai partiti di destra è da attribuirsi anche alla presenza incisiva dei leader dei suddetti partiti sui social media. Mentre i leader di sinistra dimostrano una partecipazione tiepida, o inesistente, alla vita online, i partiti di destra sono riusciti ad attirare, quasi magneticamente, tutta l’attenzione dei giovani attraverso applicazioni come Instagram o Tik Tok.

Jordan Bardella ne è un esempio: il suo account Tik Tok conta 1,6 milioni di followers al momento e 36,5 milioni di mi piace.  Anche in Germania AfD ha mirato ad ottenere il voto dei giovani tramite video o foto su Tik Tok ed Instagram e la tattica ha evidentemente avuto il suo effetto.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *