Chaos – Humanoid B12

Al Nest uno spettacolo che sogna la pace per riflettere su guerra, migrazione e integrazione.

61

 Il 2 e 3 marzo la Compagnia Mulino ad Arte presenterà per la prima volta a Napoli al teatro Nest – Napoli Est Teatro – lo spettacolo “Chaos – Humanoid B12″. La performance proietterà il pubblico nel 2026,  in un mondo in cui il progresso tecnologico è talmente avanzato che l’uomo ha dimenticato cosa significhi essere sé stesso.

Agli inizi del XXI secolo si auspicava un mondo in cui le differenze non sarebbero più state causa di divisioni, invece, lo smarrimento dei valori e il feroce relativismo unito alla perdita dei rapporti umani, hanno alimentato falsi ideali e modelli pericolosi. L’integrazione rimane un problema irrisolto, con la nascita di forme d’intolleranza nostalgiche di un passato che ritorna. In questo contesto si intrecciano le storie di due personaggi opposti, un biancaliano e una verdiana, costretti a convivere in un campo di sterminio costruito dagli Humanoid B12, robot di ultima generazione, che dichiarano guerra all’umanità intera. Uno spettacolo per riflettere sulla guerra, sulla migrazione e sull’integrazione. Uno spettacolo che sogna la Pace.

Questo spettacolo rientra nel progetto l’ARCO DI DIANA_il teatro protegge i talenti, attraverso il quale, il teatro Diana sostiene la stagione del teatro Nest, con un progetto di promozione, comunicazione, mobilitazione del pubblico e di visione trasversale del teatro.

Inoltre il pubblico del teatro Diana avrà la possibilità di usufruire di un biglietto agevolato e del trasporto tramite navetta per gli spettacoli del Nest. Ciò favorirà la mobilitazione per scopi culturali del pubblico dalle zone alte alla periferia della città. Inoltre il pubblico del Diana si approccerà alla nuova drammaturgia e ai nuovi linguaggi teatrali, che potranno risultare ai loro occhi altrettanto interessante.

NEST

Napoli Est Teatro

Mulino ad Arte

 presenta 

Sabato 2 marzo  h 21 e domenica 3 marzo h 18 

“CHAOS – HUMANOID B12″  

di Daniele Ronco

regia Daniele Ronco

con Jacopo Trebbi, Daniele Ronco e Costanza Frola

elementi di scena Lorenzo Rota

musiche di  Mattia Floris

Print Friendly, PDF & Email