Cesa: il 4 settembre si presenta «Donne di Roma» di Pier Paolo Pasolini

68
Informareonline-cesa-il-4-settembre-si-presenta-donne-di-roma-di-pier-paolo-pasolini
Pubblicità

Il 4 settembre 2021 nel Comune di Cesa (Caserta), nell’ambito del ciclo «Libri sotto le stelle», in piazza De Michele alle ore 19:30, sarà presentato Pasolini attraverso i racconti: analisi linguistica, retorica e stilistica di «Donne di Roma» scritto da Gagliardini Maria e Pasquale Vitale, con una introduzione di Anna Cavaliere, ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno che introdurrà la serata. Per i saluti istituzionali interverranno il sindaco Vincenzo Guida, l’assessore alla Cultura Francesca D’Agostino, la Presidente della Pro loco Cesa Angela Oliva.

Pasolini attraverso i racconti: analisi linguistica, retorica e stilistica di «Donne di Roma» è un’acuta e dinamica indagine letterario-culturale che esplora ed analizza l’esemplare esperienza letteraria di Pier Paolo Pasolini. Leggere ma soprattutto lavorare sul complesso «modello intellettuale» (poesia, prosa, saggistica, cinema) elaborato da Pasolini, caratterizzato da una vitale e unica «tensione sperimentale» (Ferroni), ha gettato una nuova e più compiuta luce sull’universo pasoliniano, tessuto e incastonato, da «passione e ideologia» e da un’inarrestabile e inesauribile voglia di raccontare il mondo, la società, l’Uomo.

«Donne di Roma», finito di stampare nel mese cdi maggio di quest’anno da Pasquale Grasso Editore, raccoglie e continua (in parte) l’«analisi linguistica, retorica e stilistica» del progetto di Tesi della seconda Laurea in Filologia del professore Pasquale Vitale, docente di ruolo di Filosofia e Storia presso il Liceo Classico «Domenico Cirillo» (Aversa). Uno studio letterario, filologico – questo tessuto attorno alle sette brevi storie di «Donne di Roma» – che contribuisce a costruire il complesso e affascinante deposito e tesoro pasoliniano.

Pubblicità

«Donne di Roma» è un libro, un manuale, una galleria femminile. È un prezioso strumento didattico (pluridisciplinare) per gli studenti e le studentesse dell’ultimo anno della scuola secondaria. In questo testo centrale è la «figura» della madre, Susanna Colussi: «Tu sei la sola al mondo che sa, del mio cuore, / ciò che è stato sempre, prima d’ogni altro amore. […] Sei insostituibile». Altre importanti e possenti «figure» abitano questo testo, ad es., Maria Callas, Anna Magnani.

Gli autori Gagliardini e Vitale non solo attraversano e passeggiano nel perimetro umano e letterario del giardino letterario pasoliniano, ma offrono – con questa pubblicazione – una compiuta costruzione dell’officina-opera di PPP perché in essa rivelano il deposito (thesaurum) della vita (o forse delle vite!) dell’Autore che nella sua opera scolpisce la sua vera anima, le sue vere passioni. Un deposito-tesoro che contribuisce a far crescere e diventare «adulto» il lettore, lo studioso, lo studente e/o studentessa che si addentra in questo cammino di conoscenza.

di Pietro Salvatore Reina

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità