Torneo Said

Castel Volturno: torneo di calcio in memoria di Said

Stefano Errichelli 11/10/2022
Updated 2022/11/23 at 10:36 AM
4 Minuti per la lettura

Si è svolto a Pinetamare frazione di Castel Volturno, un memorial nel ricordo di Rahhal Amarri, meglio conosciuto come Said. La sua storia ha avuto una risonanza nazionale, il suo gesto eroico ha commosso l’Italia intera, raccogliendo messaggi di cordoglio da chiunque sia venuto a conoscenza della sua storia e del suo immenso altruismo.

“Said vivrà per sempre nei ricordi delle persone che lo amavano”

Nella giornata di venerdì 7 ottobre, nel segno di Said, si sono riuniti amici e conoscenti che gli hanno reso omaggio realizzando un torneo di calcio. Torneo che si è svolto a Pinetamare presso il complesso sportivo “sport club Pinetamare” e che ha ricevuto il sostegno di alcuni sponsor del territorio come: Fileccia parrucchieri e zampe felici. Quattro squadre composte da conoscenti e amici che hanno reso omaggio alla memoria di Said, sfidandosi con rispetto e commozione dentro e fuori dal campo. Inoltre, non sono mancati momenti di divertimento e sano agonismo. Proprio tutto ciò che per anni è stata la passione di Said, grande amante del calcio e di quei campi, in cui per anni ha svolto diverse mansioni all’interno del complesso sportivo.

La competizione ha visto affrontarsi quattro squadre, in otto sfide salienti e ricche di emozioni. Al termine del torneo è risultata vincitrice la squadra capitanata da Francesco Pio Russo, mentre al secondo posto si è piazzata la formazione di Gianni Fileccia, terzo e quarto posto assegnato rispettivamente alla squadra di Luca Reale davanti a quella di Donato Penna. Come ogni torneo che si rispetti, al termine di esso sono stati assegnati i premi individuali. Il titolo di capocannoniere ottenuto da Rinaldi, titolo di miglior portiere a Vincenzo Brandi, miglior difensore a Esposti Eugenio mentre il premio di miglior giocatore è andato a Gianni Fileccia.

Una serata di commozione e ricordi ma con un occhio aperto sul sociale

Spirito di squadra e tanto impegno, sono state queste le parole d’ordine per la realizzazione dell’evento. E su questa costatazione abbiamo posto delle domande all’organizzatore del torneo, Donato Penna e ad uno degli sponsor Gianni Fileccia.

Da cosa nasce l’idea di realizzare questo evento e di riunire qui tanti ragazzi?

L’idea nasce da ricordo che ci ha lasciato Said, che ho conosciuto appena trasferitomi qui a Castel Volturno. Nella sua persona ho visto dal primo momento tanta cordialità e altruismo; quindi, l’idea nasce per dare onore alla sua memoria e al suo sacrificio. La mia intenzione era quella di unire e riunire tanti ragazzi nel ricordo di un eroe.

Ci sarà una seconda edizione di questo memorial?

Questa è la mia speranza e quella di chi insieme a me si è impegnato per realizzare la manifestazione. Sicuramente non sarà facile, ci impegneremo tutti affinché questo avvenga.

Quanto è importante per un imprenditore dare sostegno ad attività sociali come questa?

Il mio impegno nel sociale sarà costante e duraturo, credo che questo tipo di attività debba rappresentare in modo importante i valori della nostra società. La mia intenzione è quella di continuare a rendermi utile per tanti ragazzi e ragazze che non sempre vedono la speranza di un futuro migliore.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *