Ho discusso con il sindaco Dimitri Russo su quest’intervista rilasciata al Mattino in merito alle iniziative annunciate dal neo Ministro degli Interni Matteo Salvini, sul tema degli immigrati clandestini e la loro espulsione.
Il sindaco ha tenuto a precisare che ha voluto evidenziare come fatto in passato la situazione drammatica in cui vive Castel Volturno in merito al fenomeno.

Ha suggerito di continuare sulla strada già intrapresa dall’ex ministro Marco Minniti rimarcando la difficoltà nel risolvere il problema, ma con onestà intellettuale ed anche come provocazione e da Sindaco, riconoscendo la figura istituzionale del Ministro, ha affermato che se risolvesse il “nostro” problema sicuramente sarebbe felice. Infine ha richiesto con forza un ristoro per il danno sociale ed economico che questa problematica provoca.

Sicuramente questa posizione non è piaciuta a molti del PD ed in tal senso sono pervenute alla nostra attenzione delle comunicazioni di esponenti provinciali del mondo sindacale come Pasquale Iorio. Alcune di queste dichiarazioni possono essere male interpretate e forse in un confronto pubblico sarebbe giusto chiarirle.

Personalmente ricordo di “RESTARE UMANI” ed usare buon senso, senza che Castel Volturno diventi l’ennesimo pretesto mediatico per ulteriori scoop e passerelle ma che la problematica sia posta su un tavolo istituzionale come priorità nazionale.

di Tommaso Morlando